Utente 643XXX
E' possibile un rischio di contagio di eventuali MST in un rapporto orale attivo e passivo protetti da condom che non sono risultati rotti e/o danneggiati?
Ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Un rapporto orale protetto da principio a termine con un profilattico integro e correttamente utilizzato non espone a MST.
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 643XXX

Salve, ringrazio per la risposta;
i profilattici sono stati utilizzati dall'inizio alla fine del rapporto ed ho effettuato alla fine un controllo su entrambi con acqua, escludendone di fatto la rottura.
Cosa si itende per corretto utilizzo?
Grazie

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Corretto utilizzo significa :
-non aggiunta di lubrificanti non compatibili,
-applicazione in erezione,
-misura adatta del condom,
-applicazione per l'intera estensione del condom medesimo,
-contatto con la parte dell'asta protetta dal condom.
Marcello Masala MD

[#4] dopo  
Utente 643XXX

Grazie, posso allora stare più tranquillo.
Ringrazio per la prontenza e la dettagliata risposta.
Saluti

[#5] dopo  
Utente 643XXX

Gentilissimo Dottore, credo a questo punto che non dovrei correre rischi ma la paura mi ossessiona, ho paura di qualche infezione in bocca, sò che l'HIV è asintomatica e occore fare il test nell'eventualità di rischio mentre credo che le altre MST siano di più facile individuazione; sono passati 12 gg dall'episodio, che tipo di manifestazioni potrebbero accadere nei prossimi giorni nella mucosa orale riconducibili a qualche MST?
Ringrazio anticipatamente

[#6] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Limitatamente al contattto in riferimento non ha nulla da temere. Se ha avuto altre esposizioni a rischio il test va eseguito a 100 giorni.
Marcello Masala MD

[#7] dopo  
Utente 643XXX

Ringrazio infinitamente.

[#8] dopo  
Utente 643XXX

Salve Gentilissimi dottori,
la mia preoccupazione avviene dopo un rapporto orale attivo omosessuale (io l'ho praticato) protetto da profilattico.
Sono passate 2 settimane dall'evento e sono preoccupato di aver contratto qualche infezione in bocca.
Per serenità voglio approfondire la cosa ed evitare rischi alla mia partner.
Che tipo di screening per MST è consigliato effettuare e dopo quanto tempo?
Posso rivolgermi ad uno specialista dermato-venerologo subito oppure devo aspettare?
Grazie

[#9] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La cosa più oimportante da fare gentile utente, per chiarire il suo problema e per la sua serenità e salute, è quella di determinarsi prontamente con lo Specialista VENEREOLOGO (esperto di cute e mucose genitali e di malattie sessualmente trasmissibili) al fine di produrre la valutazione clinico-anamnestica del suo caso.

prgrammi quindi la sua visita con serenità.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#10] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,come ben detto dal Collega Masala non ha nulla da temere se il rapporto avuto è quello che ci ha descritto.Per quanto riguarda le MST, gli accertamenti vanno fatti se c'è sintomatologia e questo non è il suo caso, pertanto si tranquillizzi e non si faccia venire strane idee.Cerchi di stare sereno che è la cosa più importante,questo glielo dico perchè non traspare dai suoi post.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#11] dopo  
Utente 643XXX

Gentilissimo Dottor Laino,
grazie per la pronta risposta.
Posso, secondo Lei, prenotarla subito oppure è consigliato aspettare almeno altre 2 settimane per l'eventuale comparsa di sintomi e/o patologie e rendere la situazione clinica più chiara allo specialista?
Grazie ancora

[#12] dopo  
Utente 643XXX

Salve Dottori,mi è sorto un'altro dubbio.Effettuandoo il controllo sul profilattico con acqua per verificare che non vi fosse stata rottura,complice il rubinetto difettoso, mi sono schizzato la faccia e probabilmente l'occhio. Non essendo avvenuta eiaculazione non c'era sperma nel condom ma liquido prespermatico. Ho rischiato contagio HIV? Sono in ansia perfavore rispondetemi sinceramente.Grazie

[#13] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Molto improbabile
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#14] dopo  
Utente 643XXX

Cosa mi consigliate di fare quindi, dimenticare l'accaduto senza fare alcun test perchè non sussistono rischi?
Grazie

[#15] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Scusi ma non ho capito se sull'occhio è andato liquido seminale del partner o acqua.
M.M. MD
Marcello Masala MD

[#16] dopo  
Utente 643XXX

Salve, quasi sicuramente solo acqua, ma ci potrebbe essere una possibilità che ci fosse qualche traccia di liquido prespermatico.
Cosa mi consiglia di fare?

[#17] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Un rischio si può configuarare qualora liquido seminale vada sulla mucosa congiuntivale o sulla sclera. Ma nel suo caso dalla descrizione dell'accaduto mi sembra estremamente improbabile. Inoltre il virus è molto labile nell'ambiente e si parlerebbe di un contatto indiretto.
Marcello Masala MD

[#18] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Cerchi ad ogni modo di progettare la sua visita Venereologica, che deterrà il compito di elucidarle tutti gli aspetti di questa vicenda oltre che chiarire le eventualità infettive alla quale lei risulterrebbe (in linea solo teorica e non vincolante) esposto.

carissimi saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#19] dopo  
Utente 643XXX

Ringrazio Voi tutti che avete preso in considerazione il mio caso e le mie paure.
Ho effettuato una visita tramite un dermato-venerologo della mia città che da un controllo visivo ha escluso patologie e di fatto mi ha detto di dimenticare l'accaduto senza ulteriori visite e/o analisi.
Essendo comunque ancora agitato ho effettuato un test hiv a distanza di 23 giorni dall'episodio con esito negativo.
Cosa mi consigliate di fare?
Screening per le varie MST e nuovo test HIV oppure dimenticare la cosa?
Ringrazio anticipatamente della coertesia e pazienza.

[#20] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
In primis di tranquillizzarsi,al massimo di rieffettuare il test HIV a 100 giorni dall'episodio giudicato a rischio.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena