Utente 244XXX
Egregio dottore,
Sono un ragazzo di 38 anni e sabato notte 17.03.2012 ho avuto un rapporto sessuale a rischio con una spogliarellista.
All' inizio abbiamo un pò "giocato" sessualmente con baci e uso delle mani, dopo un pò ho perso la ragione e l' ho penetrata per circa 30-40 secondi in quanto quasi subito ho avuto l' eiaculazione.Lei mi ha detto che questo non lo fa spesso, solo con persone che li piacciono. Il mio pene non presenta nessuna escoriazione e nessuna malattia venerea, lei risultava ben lubrificata, arrivato a casa ho disinfettato il pene con del disinfettante e lavato con abbondante sapone dopo circa 30 minuti. Ho chiamato il numero verde hiv aids dove mi hanno consigliato di eseguire il test e che il rapporto da me eseguito comporta un rischio di contagio 1 a 200 leggermente aumentato dal fatto che la penetrazione non era stata completa dall' "inizo" alla "fine" del rapporto. Il mio medico di famiglia mi ha consigliato il test tra 20 giorni.Sono molto preoccupato non mi è mai accaduto qualcosa del genere sono stato davvero stupido, basta una penetrazione per contrarre il virus?
GRAZIE.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
in teoria sarebbe sufficiente, ma in pratica non è prorpio così. Bisogna poi vedere se la spogliarellista fosse siero positiva, oltretutto.
Un test a 20 giorni è inutile, aspetti tre mesi e , nel frattempo, rapporti protetti


saluti
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 244XXX

egregio dottore mi è stato consigliato un test tra un mese dove mi è stato riferito che è abbastanza attinente in quanto il metodo elisa e' di ultima generazione e da risultati attendibili. Poi un secondo controllo dopo 2 mesi ma se già il primo è negativo si pùò sperare bene, secondo lei è possibile?
Grazie anticipatamente.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Dipende, come dice lei, dall'attendibilità del test, ma comunque, si è d'accordo che il test più probante è quello a tre mesi.

Saluti
Luigi Mocci MD