Utente 249XXX
Gentile Dottore,

ultimamente sono preoccupato, in seguito a numerosi rapporti sessuali occasionali I rapporti completi sempre protetti (anale e vaginale), altre volte invece c'è stato uno sfregamento tra genitali o sesso orale senza preservativo, ma poi il rapporto completo è sempre stato protetto.

Da un paio di settimane le gengive hanno cominciato a indebolirsi dimostrando sanguinamento ad ogni spazzolamento, creando qualche piccola papilla interdentale di colore grigio scuro.
Da una settimana invece si sono aggiunte delle afte (problema che ho sempre avuto fin da bambino) e una placca alla gola (senza febbre) che però è andata quasi del tutto via.
Ultimo problema, qualche giorno fa si sono presentate dei piccoli puntini bianchi sul glande, che se pulito successivamente andavano via come fossero residui. Tuttavia essi si ripresentavano a distanza di poche ore o il giorno dopo. Il glande è anche abbastanza secco, maleodorante all'inizio del problema.
Adesso i puntini bianchi non se ne vedono, ma ho prurito. Sebbene stia lavando frequentemente con bicarbonato di sodio.

(Devo aggiungere che settimana scorso ho sconsideratamente mangiato una tazza di cereali che mi è costata una grande stitichezza, per cui ho dovuto aiutarmi con le mani per permettere la defecazione; ho ipotizzato, sebbene avessi pulito bene le mani, possa essere causa di una possibile candida)

Premetto che Lunedì andrò dal medico per una visita generale e in una clinica per un'analisi per le malattie sessualmente trasmissibili.

Crede che tutti i sintomi siano correlati ad un'infezione virale? come valuta il quadro generale? Sono molto preoccupato

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Son sintomi Aspecifici: la situazione del glande va comunque approfondita in senso specialistico dermo-venereologico; molti sono i caipsi possibili (legga se vorra' i miei approfondimenti su www.balanopostite.it o su www.medicitalia.it ); la visita medica le chiarirà i dubbi e le perplessità e le porrà diagnosi correttamente.

Cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 249XXX

La ringrazio per il parere.

Quindi sintomi di afte, placche alla gola e sanguinamento della gengiva sono da considerarsi scorrelati e senza una diretta relazione con gli avvenimenti descritti?
Io ho sempre il timore di poter contrarre l'HIV che quelli siano sintomi di una positività, nonostante i rapporti siano sempre protetti.

Nel mese di novembre mi era stata diagnosticata una balanite candidotica (se non sbaglio a scrivere).
Prima di ricevere la diagnosi avevo fatto test per tutte le MST risultato negativo.

La ringrazio nuovamente