Utente 263XXX
Gent.mi dottori ho questo dubbio da sciogliere.
Il 5/08 di questo mese ero in vacanza in Croazia a Zadar per la precisione ed nel nostro albergo sul mare c'erano 2 gattini accuditi dall'albergatore stesso. Uno di questi con un 'unghia mi ha fatto un graffietto al dito medio vicino l'unghia,ho fatto uscire per bene il sangue e poi ho sciacquato con acqua abbondante e sapone non avendo disinfettante dietro. Ora la ferita è completamente guarita e scomparsa. siccome sono una persona un pò ansiosa volevo sapere se rischio ancora di prendere la rabbia o il tetano visto che sono passati 10 giorni.Da piccolo ho fatto il vaccino completo per il tetano ma non ho fatto più richiami...posso stare tranquillo?Il gattino mi sembrava tranquillo e in buona salute.
Aspettando una vostra risposta tempestiva, vi auguro un buon lavoro

[#1] dopo  
212828

Cancellato nel 2013
Gentile Utente,
la rabbia si trasmette attraverso il contatto diretto con la saliva di animali “infetti” (morsi, ferite, graffi, soluzioni di continuo della cute o contatto con mucose anche integre) per cui, se il gattino del suo racconto non mostrava e non mostra i segni della malattia, può stare assolutamente tranquillo.
Per quanto riguarda il tetano, invece, le consiglio di rivolgersi al Servizio di Igiene della ASL di appartenenza ed affidarsi alla valutazione dei colleghi per decidere se intraprendere un nuovo ciclo vaccinale o se, come più comunemente è indicato, fare la dose di richiamo che avrebbe comunque dovuto fare ogni 10 anni.

cordialmente
Dott. Michele Balsamo

[#2] dopo  
Utente 263XXX

Dottore, innanzitutto la ringrazio per la tempestiva risposta.
Vorrei due delucidazioni, se possibile. Andrò sicuramente a fare il richiamo, ma inerentemente al graffio,visto che ad oggi sono passati 12 giorni ormai e non ho segni evidenti della malattia, solo qualche brivido e mal di testa ma li associo all'aria condizionata, posso stare tranquillo visto che la ferita è completamente scomparsa?E se vado a fare il richiamo in questi giorni può coprire questo mio caso , o è solo per il futuro?
Aspetto quanto prima una sua risposta.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
212828

Cancellato nel 2013
Gentile Utente,
fermo restando che la protezione ottimale si ottiene rispettando il calendario vaccinale, di solito, nel caso in cui non sia stato possibile seguire completamente le indicazioni, non è mai necessario iniziare nuovamente la vaccinazione dalla 1° dose ma è sufficiente riprendere l’immunizzazione da dove è stata interrotta.
Nel suo caso, il primo ciclo è stato praticato correttamente, questo dovrebbe comunque garantire una protezione, ma il richiamo è necessario a mantenere attiva la memoria immunologica con un livello di anticorpi sufficientemente alto.

Si affidi con fiducia al Servizio di Igiene della ASL di appartenenza e sapranno consigliarla al meglio.

Cordiali saluti
Dott. Michele Balsamo