Utente 123XXX
Salve dottori, ieri seta ho fatto sesso con un trans. Durante il rapporto si è rotto il preservativo, ma nn sn bn qnd infatti me ne sn accorto quando è finito il rapporto. Oggi ho iniziato a farmi le ppe, peró dopo il rapporto non ho vidto tracce di sangue sul glande, il pericolo esiste solo quando ci sono lesioni anali? Da premettere che nel rapporto io ero attivo

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Leggendo il suo consulto precedente

https://www.medicitalia.it/consulti/Malattie-infettive/305813/Sesso-non-protetto-con-trans

Vedo che grazie ad un nostro consulto telematico (con dr.ssa Suetti) lei ha iniziato la terapia PPE ovvero la profilassi anti HIV che si effettua e viene prescritta solo in caso di rischi evidenti di contagio.

Pertanto sottolineo l'importanza di questo celere consulto che le ha permesso di accedere tempestivamente a questo tipo di terapia.

Ora cerchi di stare più sereno e si affidi ai suoi venereologo che sapranno ben seguirla.
La sua risposta ha esito negativo: anche inmancanza di evidenti traumi la trasmissione virale e' teoricamente possibile per quel tipo di rapporto.

Saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 123XXX

Grazie per la risposta dottore. Un'altra domanda, ho iniziato a fare la ppe dopo 42/43 ore dopo il rapporto, quanto sarà efficace la ppe?

[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Auspichiamo lo sia da subito: ovvero se i tempi sono rispettati e ammettendo l'efficacia in caso di contagio (attenzione, noi ipotizziamo anche l'eventualita' che questo non si sia verificato) il paziente dovrebbe rimanere sieronegativo.

Cari saluti
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 123XXX

Grazie per la risposta. Un'altra domanda, ho letto che la ppe dovrebbe essere fatta tra 1 e 4 ore dopo l'incidente, facendola come l'ho fatta io ha la stessa efficacia? Un'altra cosa sul sito stopaids ho letto che, sulla scala di rischio basso, medio, altro, il rapporto anale e vaginale attivo si trova nel rischio medio. Questo dato è da prendere in considerazione o no?

[#5] dopo  
Utente 123XXX

Un'ultima domanda: mi hanno dato da prendere una compressa di truvada ogni 24 ore e 2 compresse di kaletra ogni 12 ore. Volevo sapere se questa è la procedura standard per tutte le profilassi o cambia da individuo a individuo e dal tipo di rapport non protetto? Poi mi hanno consigliato di fare il richiamo per l'epatite b e di prendere lo zirtomax: se non lo faccio cosa rischio e al posto dello zitromax si puó prendere ka bentelan?

[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente,

anche la mia collega sarà d'accordo che la modulazione e la prescrizione della terapia, così come tutte le indicazioni aggiuntive della medesima spettano solo e soltanto ai medici prescrittori; da qui non possiamo che essere d'accordo con i colleghi e sottolineare l'importanza di seguire pedissequamente senza alcuna modifica tutto quello che loro hanno prescritto per lei.

il nostro compito relativamente a questo quadro ora finisce qui e riteniamo che questo consulto costituisca una pietra miliare per ciò che riguarda l'importanza di un servizio di questo genere; spetta ora ai colleghi curarla e seguirla.

carissimi saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it