Utente 315XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni.
Due sere fa sono uscito con una ragazza per la prima volta, e la sera siamo finiti a fare “Petting” (senza protezioni) con masturbazione reciproca.
La ragazza mi ha detto di avere una malattia del sangue ereditaria, ovviamente prima di procedere le ho chiesto cosa di preciso, e lei mi ha rassicurato dicendomi che non era nulla di legato a Malattie sessualmente trasmissibili, ma un banale “colesterolo alto”. Rassicurato, ho deciso di proseguire con il petting.
Durante l’atto, oltre ai baci “alla francese”, c’è stato un leggero scambio tra la sua saliva e la sua mano, finita poi sul mio glande, sebbene non abbia toccato proprio “In punta” (mi scuso per i particolari, ma non vorrei lasciare nulla al caso).
Io, dal canto mio, ho avuto i suoi umori sulle mie dita, finché non sono andato a lavarmi le mani (con acqua di mare, poiché eravamo in spiaggia).
La mia paura, è che possa aver contratto qualche malattia sessualmente trasmissibile. Non tanto HIV poiché sono abbastanza certo che non ci sia stato uno scambio di sangue, e se anche fosse, si parlerebbe di dosi davvero minime. Altri fluidi sono stati invece scambiati, come detto appunto prima, ma non ingeriti.
Non sono un tipo promiscuo che cambia partner spesso, tuttavia lei ha avuto diversi ex in passato e con lei non ho mai affrontato il discorso delle “protezioni”. Anche perché era la prima sera che uscivamo insieme, e non c’è stata penetrazione.
Sebbene non ci siano motivi apparenti o particolari per dubitare della salute della ragazza, sto andando in paranoia per questa situazione, per la paura di aver contratto MST magari più leggere, gonorrea o altro. Al momento non avverto alcun sintomo, mi sento in perfetta forma, ma so anche che alcune di queste malattie sono asintomatiche.
Essendo donatore del sangue presso l’AVIS della mia città, ma non donando da ormai un anno, andando a donare, riceverei un controllo del sangue anche sulle più comuni (e gravi) MST. Tale analisi mi basterebbe per essere sicuro di non aver contratto nulla (unitamente all’asintomaticità osservata) o stiamo parlando di esami “Troppo generici”?
Chiedo inoltre se, nel caso donassi, dovrei scrivere sul foglio di aver avuto “rapporti a rischio” o se quello appena descritto non rientra tra i rapporti suddetti.
Chiedo scusa se mi sono dilungato ma ho voluto spiegare bene la mia situazione senza omettere nulla, perché ho decisamente paura di aver contratto qualcosa.

Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Caro ragazzo

La masturbazione non è per quanto descritto nel caso specifico associabile a MST!

Carissimi saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 315XXX

Buon giorno Dr. Laino, innanzitutto grazie della risposta molto celere.
Volevo chiederle, lei è quindi sicuro che non possa aver contratto MST? Nemmeno con la saliva o secrezioni vaginali?
Grazie mille.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Mi ha letto bene?
Cari saluti ancora!
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 315XXX

Mi scusi, a volte l'ansia gioca brutti scherzi, grazie ancora!