Utente 278XXX
Buongiorno
Sono una ragazza di 23 anni. Giovedì 5 dicembre mi è venuta la febbre e pensavo fosse influenza, quindi ho iniziato a curarmi per quella con l'aspirina, in quanto sono allergica al paracetamolo. Dato che non passava, il mio medico di base mi ha prescritto l'antibiotico ed ho iniziato a prendere quello. Dopo un paio di giorni di antibiotico mi è venuto uno sfogo enorme su tutto il corpo e sono stata visitata dal medico di base, che mi ha comunicato di aver contratto la varicella. Ho passato tutta la settimana con la febbre molto alta e mi è stato prescritto l'oki per abbassare la temperatura, un antivirale per la varicella e un antistaminico per alleviare il prurito. Ora mi è passata la febbre e sono rimasta con ancora un po' di vescicolette, che spariranno nel giro di qualche giorno.
Da una settimana a questa parte, però, avverto un dolore al fegato. In realtà non sono sicura che sia al fegato, ma la zona in cui sento il dolore è la parte destra dell’addome situata subito al di sotto delle costole (più o meno 2 dita più in basso).

Vorrei sapere se potrebbe essere dovuto alle troppe medicine, o se è una conseguenza della varicella, o se potrebbe essere qualcosa di più serio.

La ringrazio in anticipo
Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Escluda ipotesi gravi non realistiche.
E' possibile che si tratti di dolori colici,
legati a meteorismo e turbe digestive, possibili in corso di infezioni virali e/o batteriche.

Utile verifica con visita medica diretta.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it