Utente 372XXX
Salve, nonostante la storia lunga cercherò di essere il più breve possibile, sperando in una risposta concreta e veloce

Riguarda la mia ragazza e in parte me:

Agosto 2014: Tonsille gonfie della mia ragazza e si scopre che ha la Mononucleosi dalle analisi, con tanto di milza mollissima e transaminasi a 900. Si pensa che sia stato io ad infettarla visto che ho avuto un anno e mezzo prima una Ex cn la Mononucleosi. Quindi faccio le analisi ed esce che HO AVUTO UN CONTAGIO PASSATO DI MONONUCLEOSI, quindi ora come ora sono il cosiddetto portatore sano

Fino ad oggi la Febbre alla mia ragazza persiste, oscillando trra 37.3 e 37.6, a volte anche 37.8. Iniziano i dubbi, 6 mesi e ancora non si toglie la Mononucleosi? Si ripetono le analisi inizio Febbraio, con tanto di urinocultura e si scopre che ha l' Eschirichia Coli sia avanti che indietro.

Sorgono altri dubbi, sarà l' eschirichia coli a portargli febbre? Va all' ospedale nel reparto di Infettologia e il dottore gli da una cura per l' eschirichia coli dicendo che dai Valori delle Analisi la febbre non può essere causata dalla Mononucleosi che per lui NON C'E' PIU' (secondo lui i valori igm igg e cose cosi sn troppo bassi x essere portatori della febbre)

Qualche giorno fa la mia ragazza fa anche il TAMPONE ed esce lo Streptcocco Viridante, forse è questa la causa della tonsillite gonfia, bruciore alla gola e febbre che persiste?

Io che ho avuto la Mononucleosi, posso essere Immune a questo streptcocco? A giorni farò anche io il Tampone, può darsi che ho mischiato anche io cio?

Alla mia ragazza che problemi può portare? è pericoloso

.

Spero vivamente in una risposta..

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Caro Utente,
premettendo che le fauci e il faringe sono colonizzate da un grande numero di germi, che normalmente non causano sintomatologia o patologia, se la sua ragazza è affetta faringotonsillite e la cultura del tampone ha dato come esito la presenza dello Streptococcus Viridans, si è in dovere di considerarlo il prima battuta come l'agente causale.
Consideri tuttavia che il batterio è un ospite abituale della flora polimicrobica orale.

Ad ogni buon conto, è un batterio (che si divide in sottogruppi) teoricamente pericoloso solo nei portatori di patologie valvolari cardiache, poichè in virtù della sua intensa capacità "adesiva" può attacarsi all'apparato valvolare patologico e indurre una endocardite. Questo solo a titolo informativo, perchè non è il caso della sua ragazza.

La terapia si avvale con efficacia delle beta lattamine: amoxicillina clavulanata, cefalosporine, essendo i ceppi resistenti segnalati rari.

Inoltre con l'esito del tampone vi sarà sicuramente stato consegnato l'ABG che identifica l'antibiotico più attivo sul germe isolato.
La sua ragazza dovrà dunque effettuare un adeguato ciclo di antibioticoterapia atto a eradicare il batterio.
Alla fine del trattamento antibiotico e dopo opportuno periodo di sospensione, un nuovo tampone verificherà l'avvenuta eradicazione.
Per quanto riguarda Lei, sono sicuro che se è portatrice la sua ragazza anche Ella albergherà nelle fauci lo stesso germe.
Che dovrà eradicare per evitare fenomeni di ping - pong a seguito dello scambio di affettuosità.
Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 372XXX

La dottoressa e il centro analisi hanno detto che non c'è bisogno dell' Antibiogramma, non è necessario perchè è un batterio che abbiamo tutti nel' organismo e non c'è bisogno di cura

Sul tampone esce: Flora Patogena costituita da streptcocco viridanti

Cosa ne pensa?

[#3] dopo  
Utente 372XXX

*correzione*

Sul tanpone esce: FLORA BATTERICA costituita da streptococco viridanti

[#4] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
sono perfettamente d'accordo con la presenza nella normale flora batterica buccale dello S. viridans.
Se tuttavia la flora batterica è costituita SOLO da S. viridans, come da esito di tampone, è evidente che qualcosa non quadra: probabilmente la cultura ha dato risultati non corrispondenti a verità.

In alternativa devo ritenere che lo S. Viridans si sia virulentato tanto da soppiantare i numerosi altri batteri che normalmente colonizzano le fauci. In questo caso può essere utile un trattamento antibiotico.

Il referto avrebbe dovuto essere: Presenza di Flora Batterica costituita dai normali micorganismi residenti, con prevalenza di S. Viridans.

Forse sarebbe opportuno ripetere il tampone faringeo presso un laboratorio di microbiologia ben attrezzato e funzionante presso un Ospedale che disponga di un reparto infettivologico.

Mi faccia sapere se vuole.....
Cordialità
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#5] dopo  
Utente 372XXX

Benissimo, la ringrazio. Lunedi prox ripeterà il Tampone in un altro centro e le farò sapere !

[#6] dopo  
Utente 372XXX

Rieccomi qui, ha fatto nuovo tampone e analisi:

La diagnosi:

L' esame colturale su terreni elettivi agar sangue cna e agar sale mannite non ha dato luogo a sviluppo di flora patogena. La ricerca specifica dello streptococco b emolitico ha dato esito negativo

Urinocultura negativa


Test citomegalovirus negativo

Tutti gli esami sono apposto, sia emocromo che pcr ves tas mucoproteine e creatinina. Resta pero febbricola che non scende al di sotto dei 37. Poi ha ultimamente dolori stomaco e panca, accompagnati da dolore spalle e in pettro quando respira. Gli occhi si gonfiano un paio di giorni

Test Mononucleosi risulta: 0,60 valore riferimento
< 0.8 negativo
0.8 a 1.2dubbio
> 1.2 positivo

Il 9 marzo deve ritirare analisi per lo strepto m test

----

Cosa ne pensa dottore?

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signore,
come vede il tampone faringeo è negativo e tutti gli indici di infiammazione sono nella norma.
Prendo ovviamente per buono quanto Ella mi riporta.

Due osservazioni
-In presenza di una febbricola persistente, dopo auscultazione attenta del torace e a maggior ragione se vi sono sintomi respiratori, sarebbe buona norma eseguire una RXgrafia del torace in 2P, in digitale.

-non comprendo che test abbia effettuato per la mononucleosi. Forse un Monospot?
Erano da ricercare
a) anti EBNA IgM+IgG quantitativamente
b)anti VCA IgM+IgG quantitativamente

Lo Strepto m Test in presenza di negatività culturale per lo S. Beta Emolitico A è un esame del tutto superfluo. Comunque ormai lo ha già eseguito, valuteremo il risultato.

Cordiali saluti.




Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#8] dopo  
Utente 372XXX

Il risultato che le ho scritto è il risultato dell' Epstein Barr Igm, Igg è ovviamente positivo

[#9] dopo  
Utente 372XXX

Salve.

La mia ragazza stamattrina ha fatto anche un ecografia e radiografia al cuore.

Dall' eco è uscito cio: Aumentata ecoriflettenza dei foglietti pericardici a livello posteriore, insufficienza tricuspidalica lieve e non significativa.

Per la radiografia deve aspettare domani

l? ecografo cmq dice che nn c'è da preoccuparsi, dopo una malattia virale è normale soffrire di cio, tutto passerà col tempo

Ha ragione? ho letto su internet che possono esserci complicanze se non curata, lei cosa ne pensa dottore?

Intanto la febbre continua ad oscillare tra 37.3 e 37.7 circa

[#10] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile signore,
l'aumentata ecoriflettenza dei foglietti pericardici è spesso soggettiva e dipende molto dalla esperienza e dalla sensibilità dell'osservatore. E' una diagnosi dubbia di pericardite.

Ciò premesso, una ecoriflettenza dei foglietti in corso di malattia virale può anche indicare una flogosi dei foglietti pericardici in atto o pregressa.

Il problema è capire perchè da sei mesi la sua ragazza continua ad avere febbre.

Forse una emocultura, potrebbe essere utile.

E' ovvio che il quadro ecocardiografico va tenuto sotto controllo, per evidenziare una eventuale comparsa di versamento pericardico franco.
La pericardite conclamata si cura con antiinfiammatori non steroidei (FANS), raramente con steroidi.

Faccia l'RX torace come le è stato consigliato.
In quanto al lieve jet tricuspidale, è molto frequente e non emodinamicamente significativo.

Mi tenga aggiornato se vuole.

Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#11] dopo  
Utente 372XXX

La mia ragazza ha ritirato anche la radiografia:

La diagnosi: Allo stato dei limiti della risoluzione radiografica standard non si apprezzano lesioni a focolaio leuro paranchimali in fase attiva. Modesto rinforzo della trama bronco vasale. Regolare profilo degli emidiaframmi. Seni costo frenici pervi. Reparto cardio toraciconei limiti della norma. Mediastino in asse.

cosa ne pensa dottore?

[#12] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
penso che è una RX del torace negativa.
L'accentuazione della trama broncovasale può dipendere da una non adeguata inspirazione al momento dello scatto della lastra. Dunque essere un artefatto.
In ogni caso è un reperto al quale conviene non dare troppa importanza.

Poichè non posso visionarla la faccia vedere al Suo Curante.

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#13] dopo  
Utente 372XXX

Salve dottore, da tempo non ci sentiamo!

La mia ragazza ha fatto la visita dal cardiologo e ha riscontrato un' infiammazione al pericardio, prossima visita tra 7 mesi e quando gli duole al torace bisogna prendere una tachipirina, perchè si tratta di una cosa che scomparirà da se

Ora c'è sempre il problema di questa febbre che non va via e la GOLA SEMPRE INFIAMMATA E DOLENTE, è necessaria una TAC x stare tranquilli? Sono 7 mesi ormai

C'è solo da fare l' emocoltura, lei cosa consiglia?

[#14] dopo  
Utente 372XXX

è una situazione davvero incredibile, non riusciamo ad uscirne fuori