Utente 374XXX
Buongiorno
sono molto spaventata a causa dei rapporti avuti con un ragazzo durante una frequentazione durata circa 2-3 mesi per la quale temo un possibile contagio. Il ragazzo a me sembrava un ragazzo con la testa sulle spalle solo che su queste cose purtroppo non si può mai sapere e ora mi pento amaramente di non avere usato il preservativo. volevo quindi fare due domande:
1) I rapporti vaginali sono stati circa 6-7 tutti con coito interrotto , ho letto che se non vi è eiaculazione il rischio è molto ridotto è vero?
2) inoltre ho praticato circa 2-3 volte rapporti orali su di lui dove purtroppo ha eiaculato, anche in questo caso ho letto su siti sia italiani che esteri che il rischio nel caso dei rapporti orali è più che altro teorico o comunque estremamente basso, è davvero così? premetto che eseguirò comunque al più presto un test per rassicurarmi perchè altrimenti con questa ansia non vivo più solo volevo sapere se i miei comportamenti sessuali sono stati effettivamente ad alto rischio o se il rischio è stato mediamente basso. è stato l'unico ragazzo in vita mia con cui non ho usato preucazioni e spero vivamente di non essermi rovinata la vita per questo errore.
Ringrazio in anticipo per le risposte

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
statisticamente i rapporti sessuali non protetti, specie quelli recettivi, sono a rischio di trasmissione di tutte le MST non solo dell'HIV.
HBV, Sifilide, Chlamydia, Mycoplasma, Tricomoniasi....Papilloma Virus...
I rapporti vanno protetti dall'inizio alla fine, anche se il partner sembra essere un angelo!

-Lei ha subito 6 - 7 penetrazioni vaginali non protette con eiaculazione extra vaginale: possiamo quantificare STATISTICAMENTE il rischio come medio per HIV.
- Ha effettuato delle fellatio con eiaculazione in ore: questo, sempre riferendoci al solo HIV è un rapporto STATISTICAMENTE con rischio medio - alto.

Come medico, le consiglio di eseguire ad un mese dall'ultimo rapporto non protetto, orale o genitale, un test HIV 1-2 combinato di IV generazione in metodica ECLIA con una attendibilità, se negativo, del 97% da ripetere a tre mesi per avere il risultato definitivo.

A un mese esegua anche una VDRL ed una TPHA per laSifilide.

Se vuole, mi tenga informato.

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.