Utente 388XXX
Salve,
nelle analisi del sangue di routine è risultato che i valori di AST e ALT sono elevati, in particolare:
- AST 69.5 (0-37);
- ALT 92.5 (0-41).

Inoltre:
- colesterolo HDL diretto 35.9 (moderato rischio 35-55).

A luglio, in seguito a uno screening completo, sono stati anche effettuati esami sierologici per ricerca di anti-HIV, HBV e HCV, tutti negativi.

Questa estate la persona in questione, mentre era in acqua, si è tagliato con un oggetto di natura sconosciuta, presente sul fondale marino. La ferita è stata disinfettata e medicata per giorni. Attualmente non presenta sintomi. Gli esami gli sono stati prescritti dalla psichiatra, poichè il ragazzo assume antipsicotici e antiparkinsoniani per controllare la schizofrenia. Ogni anno effettua tali analisi, insieme all'ECG, che ancora non ha potuto fare.

E' possibile che si sia contratto il virus dell'epatite A? O si debba propendere per una "intossicazione" da paliperidone 6mg, che assume quotidie da 4 anni?

Grazie a chi mi risponderà.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
I valori di AST E ALT che posta non sono indicativi di epatite acuta.
È molto inverosimile che la ferita in acqua abbia potuto trasmettere HBV o HCV.
Tuttavia nulla è mai certo in Medicina e per tranquillità, se il curante è d'accordo, i due test potrebbero esssre ripetuti, e se negativi il paziente potrebbe essere vaccinato contro HBV E HAV.
È verosimile che la terapia psichiatrica possa provocare un aumento lieve delle transaminasi, che va monitorato per sospendere o cambiare farmaco se non vi sia un ritorno alla norma o peggio se gli enzimi continuino a salire.
Utilissimo anche uno studio con ecografia del fegato.
Tutto ciò se chi cura il paziente condivide.
Saluti cordiali,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.