Utente cancellato
Egr.Dottore,
vivendo con enorme preoccupazione questo mio momento, mi permetto di chiedere anche il suo prezioso parere riguardo la mia storia.
Sono preoccupato per questa lieve faringite che non passa (ma che non ho mai avuto).
Senza dilungarmi nuovamente nel penoso racconto, rimando il tutto al quesito del 19.09.2008 intitolato "sintomi e test".
La ringrazio infinitamente.

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente premetto che in me non può trovare niente in più di quello che trova nel pregiatissimo e da me molto stimato dott. Baraldi che è esperto quanto e più di me sul problema. Le rispondo pertanto per esclusivi motivi di cortesia.
Se lei ha un test negativo a 110 giorni dal contatto a rischio non ha l'HIV. Si rivolga ad un internista di fiducia per altri percorsi diagnostici e terapeutici.
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
78801

dal 2010
Egregi Dottori Baraldi e Masala,
innanzitutto vorrei ringraziarvi per la cortesia e professionalità dimostrata nelle risposte.
Vorrei solo chiarire che in questi periodi di enorme stress e paura, forse a volte ingiustificata o eccessivamente amplificata, si perde un po la bussola e il giusto senso delle cose.
Ci sentiamo impauriti, abbandonati a un problema molto più grosso di noi; viviamo nel terrore e il senso di colpa fa il resto.
Tutto ciò per dire che qualsiasi rassicurazione da diversi esperti, anche ripetuta varie volte, non è mai sufficiente.
Questo è l'unico motivo per cui abbia chiesto un parere al Dr.Masala.
Non erano assolutamente in dubbio o poco chiare le risposte del cortese Dr.Baraldi (che spero abbia compreso e non frainteso) la mia richiesta di un secondo parere.
Questo chiarimento mi sembrava d'obbligo anche solo per una forma di cortesia e rispetto verso chi mette a disposizione la propria professionalità dimostrando veramente tanta umana comprensione.

Un saluto e un ringraziamento di cuore

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Stia più che tranquillo, e per quanto riguarda il collega Masala ricambio pienamente la stima nei suoi confronti.
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
78801

dal 2010
Egregi Dottori, non nascondo di essere ancora preoccupato...
La faringite è una spina nel fianco, anzi nel cervello e io non riesco a "scollegarla" dall'episodio.
Inoltre ci sono quei tre giorni di terapia che non vorrei avessero allungato in qualche modo il mio "periodo finestra".
Vi prego rispondetemi; vorrei tanto sentirmi dire o ridire che tre giorni soltanto non possono incidere in nessun modo sulle risposte anticorpali e che la faringite non c'entra niente.
So che mi avete già risposto ma vi chiedo un ultimo aiuto.

[#5] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente si rivolga ad un internista per il mal di gola; per il resto non penso che sia utile continuare il consulto che è stato molto chiaro al di là di ogni dubbio. Per cui se ha ancora timore si rivolga ad un centro di counselling non virtuale dove potrà finalmente placare i suoi timori o magari iniziare un percorso psicologico.
Marcello Masala MD

[#6] dopo  
78801

dal 2010
Egregi Dottori Baraldi e Masala, innanzitutto non posso che ringraziarvi per il supporto e per i preziosi consigli che stò seguendo alla lettera.
Vi scrivo per aggiornarvi sulla situazione sperando di trovare forse un ultimo incoraggiamento e rassicurazione.
Come mi è stato suggerito mi sono messo nelle mani di uno psicoterapeuta e di un internista.
Quest'ultimo, per completare l'iter di accertamenti, mi ha fatto fare una eco al collo.
Il risultato è stato che la tirodide è perfetta ma sono stati trovati alcuni linfonodi latero cervicali ingrossati e reattivi. Dimensioni di circa cm.1 e di forma ovale.
Non vi nascondo che era l'ultima cosa che volevo sentirmi dire (per ovvi motivi). Questi linfonodi comq. non sono palpabili quindi in teoria sono nella stessa situazione di quando mi hanno visitato due infettivologi e non hanno riscontrato nulla di patologico.
In ogni caso il parere del radiologo mi ha allarmato anche perchè ha attribuito la causa a fenomeni infiammatori o infettivi.
Inoltre, non so se a causa dello stress, mi sveglio due o tre volte per notte completamente sudato.
Vi chiedo quindi un vostro parere finale relativo alla sintomatologia descritta e cioè se sottopormi a un ultimo test Hiv o continuare a indagare altrove.

Cordialmente
78801

[#7] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Guardi, con un test negativo a 110 giorni, le ribadisco quanto già detto dal collega Masala e cioè che non ha HIV. I linfonodi reattivi non sono un sintomo grave, rappresentando soltanto una reazione dell'organismo, quindi nessun problema HIV
Un saluto

A. Baraldi