Utente 401XXX
Mononucleosi?
Buonasera, ho avuto la febbre per una settimana con tanto di mal di gola e tonsille ingrossate, tutti sintomi che sono passati nell'arco di 48 ore dopo l'assunzione dell'antibiotico (che ho iniziato a prendere dopo il 4º giorno di febbre). Il mio ragazzo durante questa settimana è stato tutti i giorni con me, e qualche giorno dopo che io mi sono ripresa si è ammalato anche lui. Febbre alta, tonsille gonfie.. Gli stessi sintomi. Con la differenza che lui si è ritrovate anche i ninfonodi del collo ingrossati. Dopo 3 giorni ha iniziato anche lui l'assunzione di più antibiotici, e dopo qualche ora già si sentiva meglio. Riusciva a deglutire tranquillamente (al contrario dei giorni precedenti) le tonsille sono tornate normali, e i ninfonodi non si sentivano più al tatto. La febbre è passata dopo uno/due giorni dall'assunzione di quello stesso antibiotico. Adesso però, il suo medico è convinto fosse mononucleosi, nonostante adesso, dopo 5 giorni di febbre, e 2 di antibiotici, non abbia più niente. Tra qualche giorno andrà a fare il monotest.. Anche se io credo sia improbabile questa diagnosi. Non potrebbe essere una banale influenza dal momento che adesso stiamo entrambi benissimo? La ringrazio in anticipo per il suo tempo.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
credo proprio che vi siate trasmessi una banalissima faringotonsillite viro - batterica che ha prontamente risposto all'antibiotico.
Non è una regola che una linfoadenopatia debba essere espressione di mononucleosi: tutte le tonsilliti batteriche si accompagnano a importanti e transitorie linfoadenopatie molto dolenti.
Si tranquillizzi.
Cari saluti,
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.