Utente 353XXX
Buonasera dottori
vi scrivo per esporvi questo problema.
Circa due mesi fa ho avuto un forte attacco di infezione alle vie urinarie( con tutti i sintomi tipici di cistite prostatite ecc) con emorragia urinaria e febbre
Ho fatto tutti i controlli per vedere se c'era qualcosa alle vie urinarie : urotac, cistoscopia, due ecografie, risultando tutto negativo.
Ho fatto analisi urine (con massiccia presenza di leucociti) e una coltura urine risultata positiva per escherica coli oltre 1.000.000.
I l medico mi ha dato augmentini per 15 giorni (antibiotico sensibile), ho fatto la terapia per oltre 20 giorni, ma come ho smesso dopo 5 o 6 giorni sono ritornati tutti i sintomi.
Ho fatto di nuovo urinocoltura ed ritornata la positivita' ad escherica coli ( carica microbica 80.000), il giorno successivo pero' e' ricomparsa febbre e forti bruciore ad urinare.
Dovro' ricominciare una nuova terapia con antibiotici, ma come mai secondo voi il batterio non se n'e' andato malgrado l'assunzione di augmentin per 20 giorni?
La carica microbica stavolta e' piu' bassa, ma i disturbi che ho avuto il giorno dopo averla fatta (febbre, brividi, dolori e bruciori) erano molto piu' forti del primo episodio
Grazie mille

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Sicuramente deve rifare la terapia antibiotica.
Se lei mi ricopia fedelmente l'ABG le potrò dare dei suggerimenti più pregnati.
A presto ,se vuole.

Cordialità,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 353XXX

Sì grazie
C'e' scritto solo carica microbica 80000
Colturale positivo
Batteri escherichia coli
Poi sono elencati antibiotici resistenti o sensibili
(Gli stessi del precedente bogramma risalente al 20 settembre ma con una carica microbica sup a 1000000)
Anche questo come il precedente e' sensibile all'augmentin, ma pur avendo assunto tre capsule al giorno per tre settimane non ha funzionato
Il medico di famiglia mi ha detto d'insistere per altri 15 giorni e poi di rifare unnuovo antibiogramma
Io suppongo che l'infezione sia nella prostata e pertanto più difficile da estirpare
6 mesi fa ho fatto psa ed era 0,69 e visita prostata dall'urologico tutto ok
Poiché nel primo episodio infettivo risalente a 2 mesi comparve del sangue ho fatto due eco urotac e cistoscopia per vedere se c'era qualcosa di strano alla vescica ma e' risultato tutto negativo
Grazie per la sua risposta

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Signore,
se non mi elenca gli antibiotici io non posso fornirle nessuna risposta.
Comunque vada dal medico Curante che le saprà dire e scegliere un antibiotico, non certo l'Augmentin, a cui non solo l'E. Coli sia sensibile ma che penetri agevolmente attraverso la capsula prostatica.
La prostata è notoriamente un "santuario farmacologico" in tema di antibioticoterapia.
Se per caso è stitico corregga e regolarizzi l'alvo: la stipsi è una delle cause che determinano in passaggio del Coli nelle vie genito-urinarie.

Saluti.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 353XXX

Mi scusi non avevo capito ecco la lista:
Ceppo mic
Amilcaicina s <2
Amoxocillina c l a v s <2
Nitrofurantoina s <16
Cefepime s <1
Cefazidimina s <1
Ciprofloxacina r >4
Colistiina s <0,5
Ertapene s <0,5
Esbl negativo
FosomiciNA s <16
Gentamicina s <1
Imipenem s <0, 25
Meropenem s <0,25
Piperacillina s <4
Trimethoprim s <20
CEFOXATI NA S <1

Spero di averli scriti in modo corretto
Saluti e grazie

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Un antibiotico, iniettabile da prendere in considerazione, potrebbe essere la Piperacillina/tazobactam, dove il tazobactam preverrebbe la degradazione, in corso di terapia, da parte di ceppi produttori di beta lattamasi.
La terapia prevede due fiale al dì per congruo periodo (non inferiore a 10 giorni).
Ovviamente QUESTA NON E' UNA PRESCRIZIONE ma un suggerimento da sottoporre ASSOLUTAMENTE alla valutazione del curante.

Faccia sapere se vuole.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 353XXX

Perfetto ne parlero' col curante
Grazie mille

[#7] dopo  
Utente 353XXX

Parlato col curante che pero' preferisce insistere con augmentin per altri 15 giorni (pare che sia ancora sensibile visto antibiogramma)
Sono un po' scettico.... Se non ha funzionato la volta precedente, funzionera' stavolta ? NON VORREI CHE ALLA FINE SI CRONICIZZASSE...
Comunque per i prox 15 giorni faro' la terapia indicata, poi qualora non funzionasse mi rivolgero' ad uno specialista e gli proporro' la cura che lei mi ha indicato che ne dice?
Grazie

[#8] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Dico che deve seguire la terapia del curante.
Oppure andare dallo specialista prima di iniziare qualunque terapia e sentire cosa pensi l'Urologo.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#9] dopo  
Utente 353XXX

grazie infinite

[#10] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
E di che?

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.