Utente 406XXX
Buonasera, vi scrivo perché il mio medico di base si è rifiutato di prescrivermi una cura datami dall'infettivologo per prostatite batterica ormai cronica da enterococco fecale.La cura consiste di 2 bustine da 3g di monuril (fosfomicina) da prendere la sera per 21 giorni. Il medico sosteneva che recenti ricerche dimostrano l'efficacia di questo farmaco per le infezioni urinarie. Il mio medico di base, invece, dopo aver parlato con l' "informatore scientifico" rappresentante del farmaco, mi ha detto che tale cura è asssolutamente non prevista e non che non può prescrivermi il farmaco. Quindi vorrei chiedervi se davvero la cura è davvero così assurda oppure no...e chiedervi un parere su cosa fare. Grazie in anticipo

Ps non èla prima terapia antibiotica a cui mi sono sottoposto per eradicare l'infezione

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
la Fosfomicina Trometamolo è un farmaco che per bocca viene rapidamente eliminato per via renale ed esercita la sua attività in vescica, dove si concentra.
La elevata velocità di eliminazione non le consente proprio di concentrarsi in un "santuario farmacologico" come la prostata, che abbisogna di antiinfettivi di provata capacità penetrativa nel parenchima prostatico per svolgere la azione battericida.
Concordo con il suo curante, che non può assumersi la responsabilità di una terapia off label, non prevista e francamente concettualmente inutile.
Cambi urologo o la esegua a suo carico.
Il Medico non è tenuto a trascrivere tout court le prescrizioni dello specialista, qualunque sia, se non le condivide.
cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 406XXX

Innanzitutto grazie della risposta dottore. Volevo solo aggiungere che l'infettivologo mi ha detto di prenderle prima di dormire in modo tale che il farmaco "rimanga in vescica per molto tempo" , cioé durante la notte...anche se non credo, questo particolare può cambiare le cose o mi conferma quanto detto?

[#3] dopo  
Utente 406XXX

Avrei anche un'altra domanda, dottore...poiché ho già iniziato la terapia da 7 giorni (per iniziarla subito avevo comprato autonomamente alcune bustine) posso interromperla tranquillamente prima del tempo o così facendo rischio la formazione do forme batteriche resistenti?

[#4] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
se lei ha una prostatite da curare non può curarla certo con il monuril.
Io non le posso dire che cosa deve fare, se sospendere o no: vada da un Urolgo serio e si faccia dire cosa deve fare e sia come esami diagnostici che come terapia.
Sospendere il Monuril non dovrebbe creare resistenze batteriche più di quanto ne potrebbe crerare prenderlo per 21 gg.
Codaili saluti e buon week-end,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#5] dopo  
Utente 406XXX

Grazie ancora dottore, e buon weekend a lei