Utente 502XXX
- Ripropongo il consulto richiesto precedentemente in un'altra specialità al quale non ho ricevuto risposta poichè il sito risulta piuttosto intasato ultimamente, quindi provo in quest'altra sezione. Purtroppo non so, o non è possibile, eliminare la richiesta del vecchio consulto il quale è in accettazione ed anche per questo motivo chiedo scusa per la doppia pubblicazione. -

Buongiorno gentili dottori, sono un ragazzo di 25 anni e in data 29/08/18 ho effettuato gli esami del sangue dal quale sono emersi questi valori:

Emocromocitometrico
- WBC 8,4
- RBC 5,32
- HGB 16,4
- HTC 45,4
- MCV 85,3
- MCH 30,8
- MCHC 36,1
- RDW 12,9
- PLT 274
- MPV 9,9

Conta leucocitaria
- Granulociti Neutrofili 75%
- Linfociti 15%
- Monociti 8,6%
- Granulociti Eosinofili 1,3%
- Granulociti Basofili 0.1%
- Granulociti Neutrofili 6,3
- Linfociti 1,3
- Monociti 0,7
- Granulociti Eosinofili 0,1
- Granulociti Basofili 0,0

- VES 15
- PCR 7

Alla luce di questi esami volevo gentilmente chiedere un vostro parere sul valore dei linfociti premettendo che da circa 2 giorni prima la data dell'esame mi è venuto un grosso raffreddore con annessa pesantezza ai seni paranasali, lieve mal di testa, lieve tosse, muco maleodorante e 2 linfonodi gonfi, 1 a dx ed uno a sx, ma non dolenti sotto l'angolo della mandibola. Inoltre in data 25/08 mi è stata riscontrata una prostatite per la quale ho concluso la cura con Ciproxin 500mg la sera stessa degli esami del sangue e ieri sera (30/08) con FlogMEV Plus. Il mio medico dice che gli esami vanno benissimo viste le mie infiammazioni/infezioni conclamate, ma essendo un soggetto ipocondriaco (in cura con zoloft 100mg) i miei pensieri "senza controllo" virano su linfomi, leucemie e quant'altro...pertanto gradirei anche un secondo parere.
Grazie dell'attenzione e del servizio che offrite.
Cordiali Saluti.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Carissimo,
il suo emocromo è perfettamente normale.
L'inversione di formula che realizza una neutrofilia relativa con conseguente linfopenia relativa, non ha significato clinico e testimonia che effettivamente lei aveva una prostatite batterica o comunque una infezione batterica in atto.
Perciò è bene che sgombri la mente da pensieri torbidi e funesti: non ha leucemie e non ha linfomi.
Ripeta, se vuole e se il suo curante lo ritiene, tra 15 gg emocromo ed indici di infiammazione e se vorrà mi faccia sapere.
Sia sereno e passi un buon WE.
Saluti.
Dr. Caldarola.