Utente 338XXX
Gentile Dottore la contatto per sapere se in seguito ad un ascesso al dente avuto a Novembre e curato posso effettuare delle analisi del sangue per vedere se per caso l'infezione non si è propagata. Ho il terrore che non sia stato curato bene e possa portare sepsi .Secondo lei che analisi del sangue posso eseguire per vedere se c'è infezione in corso? Dopo Novembre che ho avuto l'ascesso ho eseguito a Gennaio emocromo con formula e poi Ves e PCR con valori nella norma .Posso stare tranquilla che non ci sia infezione nel sangue?la ringrazio

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
la sepsi si manifesta con sintomi che sfuggono solo a chi non li vuol vedere.
Inoltre se il dente è stato trattato con terapia endodontica e vuole essere tranquilla facca una RX endorale e verifichi che non ci siano focalità apicali. In tal caso può stare tranquilla.
Sul versante ematochimico un emocromo, VES, PCR e un TAS sono più che sufficienti per tranquillizzarla.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 338XXX

Chiedo scusa Dottore quindi le analisi del sangue emocromo ,Ves,Pcr,eseguite a Gennaio cioè dopo l'ascesso avuto a Novembre ,con valori normali possono escludere infezione in corso o è meglio ripeterle? Poi ci sono dei sintomi giorni prima della sepsi o si sviluppa improvvisamente? Io da qualche giorno ho nausea stanchezza ogni tanto tachicardia e oggi nel tardo pomeriggio 37.2 di febbre.Inoltre il mese scorso dopo tampone faringeo mi è stato riscontrato streptococco Alfa emolitico. Posso andare incontro a sepsi? ?

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Ma no, ma quale sepsi!
Faccia le analisi che le ho detto così si tranquillizza e se non si tranquillizzasse allora provveda a curare l'ansia... non certamente dall'infettivologo.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.