Utente 458XXX
Salve,
Scrivo qui nel tentativo di avere delle risposte ad una situazione che per adesso risposte non ha avuto.

I primi di Luglio mi è venuto un mal di gola fortissimo, a me, che anche con la gola arrossata non ho mai lamentato dolori.
Avevo la gola viola, avevo capito fin da subito che non era un mal di gola comune.
Il giorno dopo avevo la febbre, e nel pomeriggio avevo già 39.
Ho portato avanti la febbre per qualche giorno, essendo weekend, il mio medico non era disponibile, e non avevo le forze di chiamare la guardia medica.
Inizialmente sono stato anche molto ottimista riguardo le mie condizioni, dando per scontato che la febbre sarebbe passata da sola.
Il secondo ed il terzo giorno sono stati caratterizzati da fortissimi dolori articolari, dolori che mi sembrava già di conoscere in quanto all'età di 9 anni ho trascorso mesi in ospedale per reumatismi dovuti ad infezione Streptococcica. Mesi di dolorissime iniezioni di Diaminocillina.

Il medico di base riesce infine a raggiungermi il lunedì mattina.
Da un veloce sguardo alla gola, e mi prescrive subito 8giorni di Amoxocillina (e qui a posteriori posso dire che avrei preferito fare il tampone prima della terapia antibiotica).

Inizio la terapia, dopo una pillola avevo avuto già sollievo e con la seconda stavo già nettamente meglio.
Continuo la terapia e spero di rimettermi al più presto, anche per affrontare il caldo fuori casa piuttosto che a letto.

Gli ultimi giorni di Amoxocillina, quando quindi l'avevo già scalata da 2 pillole al giorno ad 1 pillola al giorno, ricompare il mal di gola, soprattutto lato sinistro, ed un dolore fortissimo dietro ai reni, inizialmente scambiato per altro, visto che ho un problema di Colon irritabile.
Ma questa volta il dolore era diverso, e dal lato sinistro, è diventato poi un dolore pari e simmetrico da entrambi i lati.

Finisce l'antibiotico
il mal di gola continua e compare un raffreddore inusuale.
Dopo numerosi raffreddori, questo si differenzia per essere intenso già dal primo giorno, e per non accennare a diminuire.
Oltre che la sensazione di raffreddore in sè, che ancora mi risulta diversa.
Prurito, muco quasi assente, e la notte mi è impossibile respirare oramai da giorni.

Altre caratteristiche importantissime della mia condizione sono una stanchezza incontrollabile, e sonno improvviso. Una cosa lontana da me anni luce in quanto sportivo semi-professionista.
E delle bolle sul palato (petecchie?) che continuano a comparire a catena una alla volta, in diverse aree del palato.
Ho zone del palato ancora gonfie, ma dove la bolla è già scomparsa da 2 settimane.
A tutto questo si accompagna anche un rigonfiamento altalenante delle ghiandole salivari posizionate sotto la punta della lingua, ed un importante arrossamento e sanguinamento delle gengive; praticamente non potevo quasi più spazzolarmi i denti, e li ho avuto macchiati di sangue per giorni, nonostante il mio spazzolarli con delicatezza.

Ho eseguito infine un tampone, sotto ricetta medica, a 10 giorni dall'amoxocillina, insieme ad altri controlli come emocromo, tas, ves, monotest ed Epstein-Barr (ho già avuto la mononucleosi in passato).
Il tampone è risultato negativo a
STREPTOCOCCUS GRUPPO A Assente
STAPHYLOCOCCUS AUREUS Assente
HAEMOPHILUS SPP. Assente
NEISSERIA SPP. Assente
ESCHERICHIA COLI Assente
KLEBSIELLA SPP. Assente
ENTEROBACTER SPP. Assente
PSEUDOMONAS AERUGINOSA Assente
CANDIDA SPP. Assente


In questi giorni sono stato molto inappetente, ho perso più di qualche Kg di peso corporeo e le occhiaie mi segnano il viso. Al punto che le volte che sono uscito per andare dal medico, chi mi conosce ne è rimasto abbastanza colpito.

Ho fatto anche RX torace, sempre sotto ricetta medica, per escludere una polmonite silente.
Dai RX sembra essere tutto ok.

Brancolando nel buio da giorni, e dopo aver visto il mio medico gettare la spugna dicendomi "non so più che altro farti fare" ho scelto di fare anche un autotest HIV avendo visto che il risultato è abbastanza sicuro e non volevo attendere dei giorni per la risposta da un qualsiasi laboratorio di analisi, risultato è stato fortunatamente negativo.

Ora, sono nella stessa situazione iniziale, spossatezza, mal di gola, raffreddore e le bolle sul palato mi continuano ad uscire, una alla volta (mai due bolle contemporaneamente) ed una "bocca amara" mai avuto prima.
Il sapore "amaro" è fortissimo, persino l'acqua mi risulta molto amara.

Non so più come comportarmi, cosa pensare e cosa fare come mossa successiva.

Incollo anche i risultati del emocromo, sperando che qualcuno possa aiutarmi.


EMATOLOGIA
EMOCROMO
Globuli Bianchi (Wbc) 7.90 x10^3/µL
4.30 - 10.00
Emocromo diff. a
5 popolazioni
Globuli Rossi (Rbc) 5.22 x10^6/µL 4.40 - 6.00
Emoglobina (Hgb) 13.4 * g/dl 14.0 - 18.0
Ematocrito (Hct) 41.4 % 41.0 - 51.0
Volume Medio Corp (Mcv) 79.0 * mmc 80.0 - 96.0
Mch 25.7 * pg 27.0 - 40.0
Mchc 32.4 g/dl 32.0 - 36.0
Rdw 12.6 % 11.5 - 14.5
Piastrine (Plt) 223 x10^3/µL 140 - 440
Formula Leucocitaria :
Neutrofili % 65.4 % 40.0 - 75.0
Eosinofili % 1.4 % 0.0 - 6.5
Basofili % 0.4 % 0.0 - 1.5
Linfociti % 26.8 % 17.0 - 48.0
Monociti % 6.0 % 4.0 - 10.0
Grandi Cellule Immature % 1.20 % 0.00 - 2.00
Valori Assoluti :
Neutrofili # 5.16 x10^3/µL 1.80 - 7.00
Eosinofili # 0.11 x10^3/µL 0.00 - 0.45
Basofili # 0.03 x10^3/µL 0.00 - 2.00
Linfociti # 2.11 x10^3/µL 1.00 - 4.80
Monociti # 0.47 x10^3/µL 0.10 - 0.80
Grandi Cellule Immature # 0.10 x10^3/µL 0.00 - 0.20

VES 52 * mm 1 - 15
TAS 460 * UI/ml 0 - 200

SIEROLOGIA
Epstein Barr: Ab Eterofili (Monotest) Negativo NEGATIVO Agglutinazione

EPSTEIN-BARR VIRUS: Screening Anticorpale
VCA (Viral Capsid Antigen) IgG 123.0 U/ml < 20 Negativo
> 20 POSITIVO
VCA (Viral Capsid Antigen) IgM 33.90 U/ml < 20 Negativo
20-40 Dubbio
> 40 POSITIVO
EBNA (Nuclear Antigen) IgG 106.0 U/ml. < 5 NEGATIVO
5 - 20 DUBBIO
> 20 POSITIVO


Vi ringrazio in anticipo per la pazienza.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
intanto l'antibiotico non "si scala" tanto più di propria iniziativa ma la dose piena si assume fino alla fine della cura.
Ciò vale per il futuro.
Lei è microcitemico: sa di essere portatore di un trait talassemico? Se non ne è al corrente faccia una elettroforesi dell'emoglobina e il pattern del ferro (sideremia - transferrina /TIBC - Ferritina).
L'autotest HIV, se della Mylan, va fatto a 90 gg dall'ultimo rapporto a rischio.
Diversamente non serve a nulla.
Io le consiglierei di ripetere lo screening anticorpale per EBV (le IgM sono nella fascia dubbia) insieme con lo screening immunosierologico per Citomegalovirus e Toxoplasma.
Come vede c'è da fare, altrochè.
Anche perchè con una VES di 52mm alla prima ora è evidente che lei ha ancora uno stato infiammatorio attivo.
Ne parli con il suo curante.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 458XXX

Salve,
la ringrazio per la celere risposta.

Vorrei precisare che tutto quello che ho fatto è stato da prescrizione medica, anche quella di passare da 2 a 1 pillola giornaliera di amoxocillina, dopo il quinto giorno.

Per quello che riguarda la mia microcitemia congenita, è una supposizione da molto tempo, essendone portatrice anche mia madre.
Ma di recente uno specilista gastroenterologo mi ha detto che vorrà a breve approfondire questa questione, in correlazione con una probabile celiachia, essendo i miei problemi intestinali gravi e stabili nel tempo (4 anni).

Tornando al problema recente.
Essendo stato "messo da parte" dal mio medico curante, ho deciso di rieffettuare le analisi, sotto consiglio di un amico, aggiungendo anche Proteina C-Reattiva.

i nuovi risultati sono questi (analisi di oggi)

HIV 4a generazione (Elisa) Negativo Cutt-off
Ma HIV era un ipotesi molto più che remota, l'ho effettuata solo per scrupolo. (così come altre MST, tutte risultate negative)

TAS 871 UI/ml
VES 69 mm/h
Proteina C-Reattiva 9.10 mg/l

ANTI EPSTEIN BARR (VCA) IGG 6.60 index
Negativo < 0.80
Dubbio 0.80 - 1.20
Positivo > 1.20

ANTI EPSTEIN BARR (VCA) IGM 2.30 index
Negativo < 0.80
Dubbio 0.80 - 1.20
Positivo > 1.20

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Bene,
dagli esami sembrerebbe che lei abbia avuto una infezione streptococcica ed abbia una mononucleosi in atto.
Faccia un tampone faringeo per la ricerca di Streptococco Beta emolitico A e se positivo lo eradichi sulla scorta dell'ABG: si ricordi che lei non può assumere Ampicillina e Amoxicillina sola e con acido clavulanico.
In corso di mononucleosi può scatenare un esantema morbilliforme anche molto intenso.
Ricontrolli gli esami tra 15 gg.
Mi faccia sapere se vorrà.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 458XXX

Salve,
ho fatto già il tampone 2 volte
sempre dopo l'antibiotico

Risulta sempre negativo.
Questo è quello di ieri:

TAMPONE FARINGEO #

Negativo per Streptococco
beta emolitico Gruppo A


Correggo inoltre quanto detto sopra riguardo all'antibiotico, non ho fatto una cura di 2 pasticche al dì di amoxocillina per 5 giorni, e poi 1 pasticca al dì per 3 giorni
ma 3 pasticche di amoxocillina al dì per 5 giorni e 2 pasticche al dì per 3 giorni.

Quindi lei crede che la mononucleosi si sia ri-attivata a causa dello streptococco?

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
No credo che lo streptococco abbia colonizzato il faringe infiammato per la mononucleosi. come spesso accade.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 458XXX

Ah ok, quindi l'opposto.

E la grande febbre che ho avuto con i dolori reumatici era però dovuta allo streptococco piuttosto che alla mononucleosi immagino.

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
A entrambe.
Non era una febbre reumatica, era febbre....
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#8] dopo  
Utente 458XXX

Sono sportivo semi-professionista, insegno in palestra,
e l'ultimo parere medico che ho avuto a riguardo è uno stop di circa 8 mesi.
Questa cosa ovviamente mi creerebbe enormi problemi in termine di gestione dell'anno lavorativo imminente (inizio a metà settembre).

Qual è la sua idea a riguardo?
C'è qualcosa che possa fare per migliorare la mia attuale situazione? (in modo anche da accorciare i tempi magari)
Dovrei ri effettuare delle analisi tra 1 mese?


La ringrazio nuovamente per la sua disponibilità.

[#9] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Ha avuto lo stop di 8 mesi per la mononucleosi?
Se si vediamo tra un mese il pattern immunosierologico: per lo meno se le IgM sono scomparse.
Sennò si può fare molto poco.....
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#10] dopo  
Utente 458XXX

così mi è stato detto dal medico dal medico che mi sta seguendo ora.
8 mesi sono davvero tanti... ma se si deve fare, devo trovare il modo.

Rifarò le IgM tra un mese allora, per vedere l'andamento.
Ci sono altri esami sul sangue che secondo lei dovrei fare?
Riguardanti il fegato per esempio?

Saluti