Utente 451XXX
Gentili dottori per favore chiedo aiuto, sono molto preoccupata e ho bisogno di un consulto da parte di un medico. Non so se sono nella sezione giusta, non so se a parte il dottore Caldarola ci sia qualche altro medico che possa rispondere, non perché il dottore Caldarola non sia gentile o preparato, tutt'altro, ma semplicemente perché ha deciso di non rispondere più. Vi prego di rispondere sto malissimo. Ieri ero a cena da mia nonna e purtroppo ha poggiato, per circa un minuto, il mestolo con cui ha preso le zucchine bollite nel poggiamestolo dove aveva poggiata la forchetta utilizzata per prendere il pollo crudo e le verdure crude. Aveva messo, prima di prendere le zucchine, solo un tovagliolo sopra il poggiamestolo, ma tale tovagliolo scottex lo copriva solo parzialmente ed inoltre il tovagliolo era un po' bagnato perché il mestolo era già stata usato per servire i primi piatti di zucchine e purtroppo aveva bagnato di acqua il tovagliolo. Ho una paura matta che il protozoo della toxo sia stato assorbito dal tovagliolo bagnato e sia passato nel mestolo (oltre al fatto che in alcuni punti il mestolo era direttamente in contatto con il poggiamestolo). Ho ritirato le analisi giusto ieri, mi consigliate di ripeterle venerdì 18 agosto? Vi prego rispondete, sono incinta di 27 settimane, sto malissimo per la mia bambina, ho troppa paura, vorrei un parere da parte di un esperto. Grazie mille.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
la situazione che descrive non è a rischio di Toxoplasmosi e lei non deve ripetere alcun esame.
Cordialità.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 451XXX

Dottore Caldarola la ringrazio moltissimo è stato molto gentile e di cuore. Stavo soffrendo tantissimo mi creda...grazie; adesso invece, grazie alla sua risposta, mi sono tranquillizzata tantissimo!
Le auguro una buona serata.

[#3] dopo  
Utente 451XXX

Buongiorno dottore. Per favore, se può, mi risponda la prego...Sono molto preoccupata. Ieri sono stata al cinema all'aperto, quando improvvisamente un insetto, ma non so cosa fosse esattamente essendoci buio, forse una falena, si è poggiata sulle mie labbra. Ho dovuto cacciarla con le dita. In questo cinema vi sono alcuni gatti (li ho visti anche ieri sera)...Se questa falena, o altro insetto non noto, si fosse prima poggiato sulle feci di questi gatti (gatti sicuramente non di appartamento giacché vivono all'aperto), ho rischiato per la toxoplasmosi? Io non ho potuto fare nulla, se non cacciare l'insetto con le dita. Sono rientrata a casa dopo due ore circa e ho cercato di lavare viso e labbra con sapone ed acqua; Ma certamente ormai non aveva molto senso ai fini di un probabile contagio, perché dopo che l'insetto si è poggiato sulle mie labbra, ovviamente ho continuato a conversare con i miei amici, determinando l'apertura e chiusura della bocca e quindi il protozoo, eventualmente, ha avuto modo di entrare dentro il mio cavo orale. Sono preoccupatissima in quanto navigando in internet, in due tre siti leggo che zanzare, mosche ed insetti possono essere veicolo per la toxoplasmosi...ma è vero dottore?? Ma io cosa ci posso fare se è successo ciò?Mica me la sono cercata volutamente. Ho corso rischio? Oggi sono alla 29+0...eventualmente a questa epoca gestazionale contrarre la toxo può portare danni al feto? Sono distrutta. La ringrazio con tutto il cuore.

[#4] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Signora cara, che lei sia distrutta lo dice da mesi.
Quindi non abbiamo motivo per dubitarlo.
Veda di procedere alla sua ricostruzione post bellica perchè l'episodio della falena è irrilevante ai fini della trasmissione della toxoplasmosi.
Non sussiste quindi, come finora è accaduto, nessun pericolo di contagio di Toxoplasmosi, bensì la necessità di curare le sue ossessioni dallo Psichiatra.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#5] dopo  
Utente 451XXX

Gentile dottore, la ringrazio davvero tanto per la sua risposta. Io purtroppo sto sbagliando tutto perché non faccio altro che navigare in siti dove dicono di tutto e di più. Come infatti le dicevo, ho letto in alcuni siti che gli insetti possono fare da veicolo per la toxo. Io cosa ci posso fare se questa falena, o altro tipo di insetto, si è poggiata sulle mie labbra? Dopo, purtroppo, ho continuato a conversare con i miei amici e di conseguenza ho "mordicchiato" le labbra verso l'interno...Se ci fosse stato il protozoo avrei rischiato secondo questi siti. Ma non capisco perché devono fare questo terrorismo gratuito, io non lo capisco proprio! Ma la colpa è mia che dalla paura prendo tutto per oro colato. Per questo ho contattato lei che è un ottimo professionista, perché altrimenti non mi sarei data pace fino alle successive analisi. Le assicuro che vivere una gravidanza così è davvero dura!
La ringrazio molto e le auguro una buona giornata.

[#6] dopo  
Utente 451XXX

Buonasera dottore, mi scusi tanto, ma per favore, se può, mi capisca...come già sa sono incinta di 29 settimane e stasera mi è accaduto un episodio che mi sta facendo disperare. Il mio ginecologo mi ha già tolto gli esami del citomegalovirus da un mese circa (anche se io ho continuato ad eseguirli di testa mia), il motivo non lo so, forse perché dopo le 23 settimane non è più previsto l'aborto terapeutico (cosa che ovviamente non farei mai). A lui non posso, quindi, chiedere delucidazioni in merito. Stasera ero in pizzeria e ho chiesto al cameriere se gentilmente poteva portare un altro bicchiere per la coca Cola (nell'altro avevo l' acqua). Quando il cameriere mi ha portato il bicchiere io ho versato subito la coca ed ho bevuto. Dopo aver bevuto diversi sorsi di coca, mi accorgo che nel punto in cui ho bevuto vi era un residuo, di qualche mm, bianco-beige di non so cosa...io stavo mangiando le patatine nel frattempo, quindi inizialmente ho pensato potessi essere stata io a lasciare qualche granello di patata sul bordo del bicchiere, però dopo mi è sorto questo dubbio plausibile. Ho paura che il bicchiere fosse sporco da prima. Il bicchiere era lucido, è sembrava uscito dalla lavastoviglie, però o la lavastoviglie non ha lavato bene, o il cameriere l'ha sporcato con le dita. Ad ogni modo poco dopo ho tolto questo residuo sul bicchiere con un fazzoletto e difatti questo residuo si è trasferito su di esso. Se questo residuo, non so di cosa, avesse avuto qualche traccia di saliva altrui ho rischiato per il citomegalovirus?
Alcuni siti, non so di quale provenienza, dicono che il CMV si può prendere anche con i contatti indiretti (posate, giocattoli ecc); È vero?
Sono stufa di imbattermi in questi siti dove si affermano certe cose e vorrei capire da un professionista se tramite contatto indiretto il cmv si può contagiare oppure no.
E per la toxoplasmosi, invece, ho rischiato?

Dottore la prego, sto malissimo, non riesco a dormire per la paura...Sono una mamma in attesa con l'ansia di aver infettato la sua bambina. Le chiedo scusa tantissimo, ma navigare sul web mi ha fatto impazzire. La ringrazio molto. Cordiali saluti.

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile signora,
per me non ha rischiato nulla, nè per il CMV nè per la Toxo.
Se lei è stufa di imbattersi in siti che amplificano le sue angosce ipocondriache le soluzioni sono due:
1) faccia sigillare il computer fino al parto.
2) Curi il suo evidentissimo disturbo ossessivo -compulsivo.
Si può fare anche in gravidanza.
Tertium non datur!
Buona e serena domenica,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#8] dopo  
Utente 451XXX

Dottore la ringrazio della sua gentile risposta. Mi ha tranquillizzato molto. Dovrei sigillare lo smartphone allora perché purtroppo navigo da qui...
Grazie nuovamente perché mi ha reso la giornata felice. Buona domenica

[#9] dopo  
Utente 451XXX

Gentile dottore buonasera. Oggi sono entrata alla 31 °settimana e non vedo l'ora di partorire perché sto vivendo con la paura della toxoplasmosi. Io non ci sto capendo più nulla, Le chiedo se questi contatti possono avermi fatto rischiare. Stamattina mia sorella mi ha fatto la spesa. Le ho chiesto gentilmente di prendermi alcune cose, fra cui sapone liquido per mani e cipolle in rete. Purtroppo un pezzetto di 2mmx2mm di buccia di cipolla si è attaccato al contenitore del sapone liquido. Io appena l'ho visto l'ho tolto con un fazzoletto e ho posato il sapone liquido dentro ad una grossa cesta dove ho altre cose per l'igiene personale, tra cui bagnoschiuma, spazzolini, cotone e dentifricio. Stasera mi era finito il dentifricio e così ho preso il dentifricio che si trovava dentro la sua scatola. Dopo aver fatto ciò ho lavato le mani e ho proceduto a lavarmi i denti. Panico totale...Solo dopo ho pensato che il sapone liquido di stamattina era in stretto contatto con la scatola del dentifricio...Non solo...riprendendo il sapone liquido mi accorgo di un ulteriore pezzetto di 2mmx2mm di buccia di cipolla. Nel estrarre il dentifricio dalla sua scatola è possibile che con le mia dita e con le mie mani io abbia trasportato il protozoo della toxo dalla scatola sul tubetto del dentifricio? Perché io ho lavato le mani solo dopo aver estratto il dentifricio dalla sua scatola e prima di lavarmi i denti, ma non prima di aver estratto il dentifricio dalla sua scatola ...ho rischiato per la toxo? Perché ovviamente prima di lavarmi i denti ho toccato il tubetto del dentifricio per metterlo sullo spazzolino e ho toccato anche lo spazzolino. È possibile contrarre la toxo così? La prego sto malissimo. Grazie

[#10] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
io spero che dopo il parto lei decida di rivolgersi ad un ottimo psichiatra perchè ne ha molto bisogno.
Ora è la paura della toxoplasmosi.
Immagino che cosa succederà quando suo figlio dovrà vaccinarsi, o prenderà un raffreddore con febbre alta o una bronchite come tutti i bambini del mondo occidentale, che vivono nel benessere e non patiscono la fame e la sete come quelli del terzo mondo.
Ad ogni modo il contatto che descrive non la mette a rischio di Toxolasmosi.
Perciò stia tranquilla.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#11] dopo  
Utente 451XXX

Grazie dottore della sua celere riposta. Le assicuro che non sto più navigando in internet alla ricerca di informazioni, tuttavia le cose che ho letto precedentemente mi hanno trasmesso questo terrore verso la toxo. Ho temuto di aver corso un rischio perché nell'estrarre il dentifricio dalla sua scatola, a stretto contatto il contenitore del sapone liquido e quindi con la buccia cipolla, ovviamente ho toccato il tubetto del dentifricio...E dopo, benche avessi lavato le mani, per mettere il dentifricio sulle setole dello spazzolino, ho certamente ritoccato il tubetto e con le stesse dita ho toccato le setole dello spazzolino che è finito dentro la mia bocca. Dottore mi creda, non sono l'unica ad avere questa forte paura. Sto frequentando il corso preparto ed ho conosciuto una ragazza che ha le mie stesse paure. Non so se mi faccia bene confrontarmi con lei, credo di no, perché le paure aumentano. Grazie mille, sempre molto disponibile e gentile.

[#12] dopo  
Utente 451XXX

Dottore mi scusi per favore, una sola domanda, davvero non la voglio disturbare più ma sono tanto preoccupata. Le vorrei chiedere solo: le cisti tissutali e le oocisti possono sopravvivere fino a 12 ore in una tovaglia da tavola conservata, nell'arco di queste 12 ore, dentro ad un cassetto? Solo questo dottore, non sto a raccontare quello che mi preoccupa.
La ringrazio molto se vorrà rispondere.
Cordiali saluti.

[#13] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
Stia pure tranquilla.
In una tovaglia non sopravviverebbero.
Si rassereni.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#14] dopo  
Utente 451XXX

Grazie di cuore dottore, davvero di cuore. La toxoplasmosi è il mio terrore e lei mi ha tranquillizzato. Grazie

[#15] dopo  
Utente 451XXX

Buongiorno dottore. Oggi sono alla 34+3 e sono, tanto per cambiare, preoccupata per un evento. Lunedì scorso abbiamo trovato una tazzamita/zazzamita in cucina, mio marito ha cercato di cacciarla e dopo mezz'ora l'ha vista uscire dalla porta del balcone. Il giorno dopo, in verità, l'abbiamo ritrovata nella veranda che si trova vicino la cucina. Sia io che mio marito abbiamo la fobia per questi animali e così non siamo riusciti a fare nulla lasciandola lì. La mia preoccupazione è che accanto alla veranda io ho un bagno che uso personalmente collegato tramite una porta scorrevole ma la zazzamita può tranquillamente passare da sotto la porta in quanto vi è fessura scoperta alta più di mezzo cm (oltre al fatto che la porta la lascio sempre aperta). Temo che possa essersi poggiata sul mio spazzolino. Metto sempre il copri spazzolino ma su di esso vi sono dei buchi abbastanza ampi quindi è probabile il contatto della zazzamita con le setole oltre che con il gambo alto dello spazzolino che va sempre dentro la bocca.
Ho rischiato per la toxoplasmosi dottore? Siccome le zazzamite stanno a contatto con la terra possono aver veicolato le oocisti di feci di gatto..Non vorrei aver preso la toxo proprio l'ultimo mese, mi perdoni se può, sono davvero preoccupata. Grazie

[#16] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
i Gechi non amano posarsi sugli spazzolini da denti perchè le loro zampine non vi aderirebbero.
In ogni caso sono animaletti molto puliti e utili al mantenimento dell'ecosistema, perchè mangiano insetti. Eviti di ucciderlo.
Io ne ho uno che di inverno sverna in casa.
Non tema per la Toxoplasmosi e stia tranquilla.
Un cordiale saluto,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#17] dopo  
Utente 451XXX

Gentile dottore grazie della sua risposta. Le volevo dire che stanotte inaspettatamente mi si sono rotte le acque ed ho partorito alla 35 settimana. È stato un parto cesareo anche perché la bambina non si era girata. È andato tutto bene, la bimba pesa 2300 respira da sola e gli esami sono tutti negativi. Adesso e in incubatrice per precauzione. Grazie del suo cordiale e professionale supporto, lo ricorderò per sempre.
Cordialmente.

[#18] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Grazie dela bella notizia!
Sono commosso.
Un carissimo augurio a voi e un auspicio di ogni bene alla piccola che si affaccia alla vita.
Un carissimo saluto,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#19] dopo  
Utente 451XXX

Dottore Caldarola buongiorno, come sta?
Mi scusi se la disturbo, ma sono preoccupata per un evento che riguarda la mia bambina. Innanzitutto le devo dire che la bambina sta bene e sta crescendo ogni giorno, adesso infatti pesa 3.600. Stamattina, però, nel momento in cui stavo per allattarla, involontariamente l'ho graffiata in testa, nella parte un po' più sopra l'orecchio...Non avevo le unghie particolarmente lunghe, però dovevo tagliarle (cosa che ho fatto adesso) perché comunque non erano cortissime.
Purtroppo ho visto la mia unghia incidere il capo della mia piccola...Lei sul momento ha pianto per dieci secondi senza suono( devo pensare che ha perso i sensi?!) , poi vi è stato il pianto vero e proprio ed è durato un paio di secondi...dopodiché l'ho attaccata al seno ed ha mangiato. Sangue non ne è uscito, però ha un segno rosso lungo un 3 cm. Adesso è nella sua culla a dormire. Dottore mi devo preoccupare? Purtroppo è capitato, non l'ho fatto apposta... Le ho causato un ematoma interno visto che ha pianto solo dopo qualche secondo (prima del pianto ha perso i sensi?!)? Sono in ansia, ma sono cose che possono capitare. Dovrei andare al ps o sto esagerando?!
Per favore dottore mi risponda, ho molta stima in lei. Grazie infinite.

[#20] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Cara Signora,
se lei non curerà le sue angosce farà diventare sua figlia una nevrotica e questo poi le sarà rinfacciato.
Ci rifletta.
In quanto all'episodio occorso, non c'è nessun rischio all'orizzonte: se vuole eccedere in zelo tamponi il graffio con un pò di ovatta e un derivato dell'ammonio quaternario (Bialcol, Lysoform Medical.....) e faccia vivere la bambina in un clima sereno.
Badi che i bambini sono delle vere spugne che assorbono gli stati d'animo della madre.
Un bacino alla piccola e un caro saluto a lei.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#21] dopo  
Utente 451XXX

Caro dottore la ringrazio di cuore della sua celere risposta. Ha ragione io lo so... mi sono spaventata perché per i primi dieci secondi non ha emesso alcun suono anche se stava piangendo, il suono è uscito dopo 10 secondi e quindi mi è parso come se avesse perso i sensi ( e in Internet dicono che se succede ciò è perché ha avuto un trauma celebrale).
Dottore non ho nulla di quello che mi ha citato...se applico la fisiologica va bene lo stesso? Grazie di cuore.

[#22] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Cara signora,
applichi pure la fisiologica.
Con il tempo imparerà che i piccoli spesso quando piangono vanno in "apnea" ma alla fine l'urlo liberatore lo fanno ben sentire....
Cordiali saluti.
Caldarola
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#23] dopo  
Utente 451XXX

Buongiorno dottore, scusi se la disturbo ma ho bisogno di un suo parere autorevole. Come sa la mia bambina è nata prematura (rottura delle membrane), esattamente a 34+5. È nata di 2290 kg, alta 48 cm, apgr 1 minuto 8, 5 minuti sempre 8. È stata per qualche giorno in incubatrice nel reparto di terapia intensiva e poi semintinsiva per un totale di otto gg. Tutti i controlli nella norma, infezioni tutte negative. Nel foglio delle dimissioni vi è scritto distress respiratorio lieve. Nata da taglio cesareo (la bambina era podalica). Era stata sottoposta ad un ecografia celebrale dove era stato evidenziato iperecogenicità del solco caudo-talamico di dx. Utile controllo fra due settimane.
Ieri mia figlia ha ripetuto l'ecografia a distanza di 24 gg dalla precedente eco. Questo è il referto:
Scissura intermisferica in asse, non dilatata.
Corpo palloso normale per conformazione, misura, posizione.
Ventricoli laterali: asimmetrici, a contorni complessivamente regolari, con "stondamento" dei corni frontali.
Spazi sottotecali della volta e della base: normali per età.
Plessi coriodei: globali disomogenei.
Aa. Talamo striate: normoevidenziabili.
Nuclei talamici e della base: normali.
III ventricolo in asse nella norma: IV ventricolo in asse.
Normale il verme cerebellare e il cisterna magna.
Normali per età i flussi in arteria cerebrale I.R. 0,70
Significativa evidenziabile iperecogenicità periventricolare frontale.
Raccomandata posturazione in prono con capo rivolto a dx da sveglia.
Non necessario controllo.
Dottore Caldarola sono un po' preoccupato per " significativa evidenziabile iperecogenicità periventricolare frontale". Il medico che ha fatto l'ecografia ha detto che Ci sono alcune cellule danneggiate ma che verranno compensate quindi non vi sarà alcun danno neurologico. Ho chiesto se la mia bambina poteva presentare dei ritardi mentali e lui ha risposto di no. Io sinceramente non so cosa pensare. Ci ha dato degli esercizi da far eseguire alla bambina perché il capo non è asimmetrico. La bimba dorme sempre da un lato, così presenta il cranio un po' piatto a destra rispetto a quello di sinistra oltre ad avere la testa un po' allungata.. il medico ci ha spiegato quali esercizi fare, e di farli due volte al giorno per 15 minuti. Se entro 15 gg non si vedono miglioramenti ci ha detto contattarlo e così lui provvederà a mandarmi da qualche fisioterapista esperto.
Lei pensa che la mia bambina avrà qualche ritardo mentale o motorio? Il medico non ha ritenuto di dovere fare la risonanza magnetica alla bambina, infatti, come potrà notare a fine referto vi è scritto: non necessario controllo.
Io non so cosa aspettarmi, se posso stare tranquilla e godermi in totale serenità questa grande gioia, oppure aspettarmi dei risvolti bruttissimi, come ritardi mentali o motori. Oggi pomeriggio ho la visita dalla pediatra, vediamo cosa mi dirà.
La bimba l'allatto io, allattamento esclusivo, ha una buona suzione, mangia tanto e adesso pesa 3800. È stata dimessa il 15 ottobrexottobre quindi in meno.di un mese ha preso 1500kg. È sveglia è reattiva e nella prima visita dalla pediatra non è stato evidenziato nulla sui riflessi..nella prima visita il cranio misurava 33,50, a distanza di una settimana 34,50.
Ho molta stima in lei dottore e vorrei tanto ricevere un suo parere sul referto e su cosa pensa in generale. La ringrazio infinitamente. Cordiali saluti.

[#24] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile signora,
concordo con il collega: sua figlia non avrà nessun ritardo mentale e l'esame eseguito è perfettamente coerente con uno sviluppo cerebrale normale.
Signora lei ha bisogno di cure psichiatriche: del resto glielo avevo anticipato che dopo le ansie in gravidanza sarebbero venute quelle relative alla salute di sua figlia.
E quando, come a tutti i bambini, le salirà la febbre a 39°C o più lei che cosa farà? Interpellerà il Presidente della Repubblica perchè riunisca il Consiglio Superiore di Difesa?
Se lei non si curerà a dovere, tirerà su una bambina sana ma con gravi problemi nevrotici.
Io lo dico nel suo interesse e in quello di sua figlia.
Lei è libera di fare come ritiene.
Cari saluti,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#25] dopo  
Utente 451XXX

Gentilissimo dottore, grazie infinite della celere risposta. Pomeriggio sono stata dalla pediatra che ha visitato la bimba e sta benissimo. Le ho fatto vedere il referto dell'eco celebrale e dice che va tutto bene, tuttavia mi ha detto di valutare tra alcuni mesi, intorno al sesto mese, se la testa continua ad essere allungata (adesso è lunga 13 cm) di vedere se è il caso di subire un operazione perché potrebbe accadere che il cervello cresca ristretto e secondo lei potrebbe determinare anche un ritardo mentale. Ma è tutto da valutare. Onestamente mio padre, che è un pediatra in pensione, non la pensa così, secondo lui la bimba sta bene e non ha bisogno di nulla. Io non so cosa pensare anche perché la bimba sta bene e queste "deformazioni" del cranio nel neonato sono molto comuni, poi si sistemano da sole..boh non so veramente cosa dire...questa cosa un po' mi ha allarmata. Il cranio adesso misura 36,50 e la bimba è alta 50 cm. Il peso definitivo è 3700. È cresciuta tantissimo. Sinceramente questi discorsi alimentano in me tante paure, paure di cui non me ne esco più. La pediatra nel pesare la bimba le ha fatto sbattere la testolina nella bilancia...Adesso temo nuovamente la possibilità di un ematoma interno al cranio della piccola...perché dottore ho paura che dopo tutti questi discorsi che la pediatra mi ha fatto, la mia bimba ha un cranio fragile...scusi se la disturbo, sono una mamma fortemente preoccupata per la propria figlia. Grazie di cuore per tutto.

[#26] dopo  
Utente 451XXX

Gentile dottore Caldarola, vorrei chiederle una cosa riguardante mia figlia, dopodiché non la disturberò più, glielo prometto. Se voglio un suo parere è perché di lei ho molta stima. Nella relazione clinica di mia figlia vi è scritto che la piccola, nata da parto cesareo(rottura membrane) a 34+4 (peso 2290), ha presentato lieve distress respiratorio per cui è stata praticata per 15 minuti ventilazione a pressione positiva (peep 5-6 c'Ho e FiO2 0,21) con risoluzione del distress. Si eseguono prelievi ematici di routine, si reperisce accesso venoso periferico, si inizia infusione con soluzione gluconato al 10% e, stabilizzatesi i parametri vitali, si pone in termoculla da trasporto e si trasferisce in UTIN in respiro spontaneo. All'ingresso in reparto si pone la piccola in termoculla ed in monitoraggio cardio-respiratorio continuo. Inizia terapia antibiotica sospesa in terza giornata perché sempre negativi gli indici di flogosi (è stata dimessa dopo una settimana).
Dottore essendo totalmente ignorante in materia vorrei chiederle se questo lieve distress può avere delle conseguenze in futuro su mia figlia(ritardo mentale ed altro). La ventilazione a pressione è stata praticata per 15 minuti e poi in utin è entrata con il suo respiro spontaneo...in utin entrano tutti con respiro spontaneo? Io ricordo che appena è nata ho sentito mia figlia piangere molto...Adesso non ricordo se immediatamente appena è stata estratta dalla mia pancia(me l'hanno mostrata due secondi) oppure immediatamente dopo la ventilazione, però l'ho sentita piangere. Se ha pianto secondo lei è stato per via della ventilazione? Altrimenti non avrebbe pianto? Vorrei capire se la situazione di mia figlia è stata grave o meno...se è per tutti i neonati così.
La prego dottore mi faccia sapere, sono totalmente confusa e vorrei capire se il quadro clinico di mia figlia è buono o meno.
Grazie infinite di Tutto.