Utente 415XXX
Gentili dottori, vi scrivo per un consulto a distanza pur comprendendone i limiti.
dalla notte tra venerdì e sabato ho riscontrato dolore delle ghiandole parotidi.

Sono stato da uno specialista otorino che mi ha diagnosticato parotite anche se non riscontrava eccessivo gonfiore delle ghiandole, e consigliate anzitutto di fare ricerca anticorpale per parotite e successivamente eventuale ecografia ed ago aspirato.
Questo poiché ho riferito al medico di aver avuto la parotite da bambino (perlomeno così ricordo sebbene i miei genitori ricordano che al tempo non v'era l'assoluta certezza che io l'avessi contratta poiché sembrava una forma davvero lieve).
Aggiungo che le analisi anticorpali mi saranno restituite dopo il 7 settembre.

premetto che poiché già un paziente oncologico il suggerimento dello specialista mi causa ansie, ma:

Il forte dolore ed il gonfiore (questo non così marcato) BILATERALE non dovrebbero escludere di default qualsiasi carcinoma delle ghiandole parotidi?

Cordialmente, ringrazio quanti interverranno.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
lasci stare l'anamnesi patologica remota perchè secondo il mio curante avevo avuto la parotite e poi ho scoperto di essere immunologicamente scoperto e ho fatto il vaccino.
In caso di infiammazione bilaterale e simmetrica delle parotidi, con dolore, la prima cosa che si pensa è una parotite virale: perciò concordo con il dosaggio delle IgM e delle IgG.
Non conosco da quale patologia neoplastica lei sia affetto o lo sia stato: la diagnosi di esclusione è quella di un linfoma a localizzazione parotidea per il quale le è stato, giustamente consigliato l'agoaspirato.
Se non vi sono controindicazioni può assumere un FANS per bocca: la risoluzione del gonfiore in 7 - 10 gg sarà la controprova che trattasi di forma virale.
Nel frattempo potrà avere la conferma sierologica, la cui attesa mi pare inusitatamente lunga: per un esame del genere 3 gg lavorativi sono più che sufficienti.
Saluti cari e buona domenica,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 415XXX

Gentile Dr. Caldarola,
La ringrazio per la tempestiva risposta.
La neoplasia di cui ero affetto si trattava di un melanoma al II° stadio.

Purtroppo vivendo in un piccolo centro, la stragrande maggioranza delle analisi (ad esclusione di esami ritenuti base come emocromo) richiedono solitamente non pochi giorni.

Relativamente all'infiammazione è quantomeno difficile giudicarne se sussista simmetria (causa importante angioma dell'infanzia proprio tale parte del volto non è simmetrica).
Il dolore intenso nel masticare, specialmente cibi acidi è determinante per escludere eventuale linfoma?

Spero veramente di non avere un altra neoplasia in atto ma che si tratti di parotite bilaterale.

Un saluto cordiale e rivolgo una felice domenica anche a lei.

[#3] dopo  
Utente 415XXX

aggiungo per ulteriore completezza che la temperatura corporea oscilla tra i 37,2 e i 37,5

[#4] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve.
Pensavo sincerarente che Ella fosse reduce da una patologia oncoematologica.
A questo punto posso affermare che al 99% periodico lei ha una parotite virale.
La simmetria non è conditio sine qua non: addirittura vi sono delle forme che colpiscono solo una ghiandola patotide e ho visto forme che colpiscono le piccole ghiandole salivari, ad un esame ispettivo superficiale, di difficile diagnosi.
Faccia sapere se vorrà.
Saluti Cordiali,
Dott.Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#5] dopo  
Utente 415XXX

Gentile Dr. Caldarola,
nel ringraziarla nuovamente per le preziose info sono ad aggiornarvi circa il mio stato.

La febbre nella giornata di ieri è aumentata intorno ai 39,5, oggi sembra vada meglio.
Per ciò che concerne il gonfiore, permane e non migliora, così come la difficoltà nella masticazione.

Ho ritirato i risultati delle analisi (emocromo, ves, PCR)
pcr: 61 (valori normali da 0 a 5)
VES 19 (valori normali da 0 a 20)


volume glob. medio 76 (da 80 a 97)
piastrine 138 (da 150 a 424) -solitamente ho valori da 150 a 170
volume medio MPV 11,50 (da 7,80 a 11)

i linfociti sono 40%(da 10 a 50)
e 2,13 (da 0,60 a 3,40)

Il mio medico non ha idea di cosa possa essere, perché dice che in caso di parotite avrei dovuto avere i linfociti alterati.

ora mi ha prescritto un antibiotico come copertura.

[#6] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signore,
sono sicuro che lei ha una parotite virale.
Mi faccia il copia incolla delle analisi e non si dimentichi di aggiungere il valore di riferimento del suo laboratorio.
Solo così potrò darle una risposta più puntuale.
Saluti cari.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#7] dopo  
Utente 415XXX

Gentile Dr. Caldarola,
ho ricevuto (per fortuna in anticipo) i risultati degli anticorpi parotite:

IGG: 300 (valori superiori a 10 = positivo)
IGM 11 ( valori superiori a 1 = positivo)

cosa significa? sono entrambe positive anche se in misura diversa.

grazie e cordiali saluti

[#8] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
significa che ha "gli orecchioni " o "gattoni".
Ha la parotite virale.
Buona guarigione.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.