Utente 440XXX
Buongiorno, vi scrivo per chiedervi consiglio su una situazione parecchio imbarazzante, so di aver fatto una stupidata ma ora ho bisogno di sapere cosa rischio e come posso agire. Il rapporto in questione è stato un rapporto orale (cunnilingus) con una partner occasionale, il problema è stato che le sono arrivate le mestruazioni in quel momento. Ovviamente appena me ne sono accorto mi sono fermato ma avevo già del sangue in bocca. Lei mi ha detto di essere sicura di non avere malattie ma io voglio farle fare almeno un test HIV di quelli che si comprano in farmacia (questo perché da quel che ho letto io devo aspettare almeno 3 mesi per fare un test, mentre così posso già sapere se sono a rischio o no). Aggiungo ancora che lei mi ha detto di aver avuto un solo altro partner in vita sua. Quello che vi chiedo è:
- Cosa rischio?
- Fare il test HIV della farmacia su di lei può essere utile per avere un'idea nell'immediato o no?
- Se ci sono altri rischi legati a MST come posso verificare nell'immediato?

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
corre un rischio molto altro per le malattie a trasmisione sessuale: TUTTE e in particolare HIV-HBV (se non vaccinato)-HCV.
Le consiglio di lasciare l'dea del "fai da te" e di rivolgersi ad un centro per MST della sua Città, raccontando l'accaduto così da avere il supporto professionale di colleghi esperti in MST nelpieno rispetto della privacy.
Diversamente dovrebbe rivolgersi ad un infettivologo di sua fiducia.
Fare testare la partner ha poco senso.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 440XXX

Buongiorno,
la ringrazio per la risposta tempestiva mi sto mettendo in contatto con il centro MST per un consulto ma devo attendere l'apertura del centralino, nel frattempo è possibile secondo lei stimare un grado di rischio dato il fatto che lei ha avuto una sola relazione e non recentemente?

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
E lei ci crede?
Vi sono elementi per crederle?
Per forma mentis io credo solo adi dati clinici, di laboratorio e strumentali: i pazienti raccontano un sacco di chiacchiere scientemente o per ignoranza.
Stima del rischio pertanto non se ne può fare.
Complimenti per la tempestività con cui si sta attivando per contattare il centro MST.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 440XXX

Ovviamente il livello di scetticismo è massimo non ho elementi nè per crederle nè tantomeno per non farlo.. chiedevo nel caso fosse la verità se il livello di rischio possa essere considerato più basso oppure no.. capirà il mio stato psicologico in questo momento è di conseguenza la mia domanda.
Cordiali saluti

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Se lei fosse certo che il primo rapporto lo abbia avuto con lei potrenne stare tranquillo.
Putroppo di questo certo non è e dunque deve fare gli esami.
Mi pare che la sua partner viva una sua sessualità, e come l'ha fissuta con lei così l'avrà vissuta con altri uomini di cui non ha chiesto ovviamente il certificato attestante "esente da MST"
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 440XXX

Farò senza dubbio tutti gli esami possibili ma se posso ancora chiedere.. ipotizzando una partner totalmente sana si corrono ugualmente rischi oppure no? (Preciso che è un'ipotesi sono perfettamente a conoscenza della possibilità che non sia la mia situazione ma vorrei ugualmente sapere se in quel caso si corrono rischi o no)
Nel ringraziarla ancora per disponibilità e tempestività porgo
Cordiali Saluti

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Se la partner è totalmente sana è ovvio che non può trasmetterle nulla.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#8] dopo  
Utente 440XXX

Ho parlato con il centro MST mi è stato detto che se la ragazza ha avuto un solo rapporto il rischio è più basso ma non nullo ma soprattutto che far fare dei test alla ragazza non è completamente inutile.. dato che nell'immediato l'unica alternativa che ho è far fare i test a lei (io devo aspettare almeno 1 mese mi è stato detto) a me sembra sensato provare.. qual è il suo punto di vista su questo altro punto?

[#9] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Deve mettere in conto di essere mandato violentemente a quel paese dalla ragazza che ovviamente si sentirà offesa e che lei non può obbligare in alcun modo.
Se è ragionevole e accetta di sottoporsi al prelievo, pur restando un punto fermo che lei li deve fare sul suo siero i test (potrebbe essere in periodo finestra) una sua negatività potrebbe essere motivo di parziale tranquillità nell'attesa.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.