tosse  
Utente 416XXX
Buongiorno.
Sono una ragazza di 27 anni. Circa dieci giorni fa, ho iniziato ad accusare un forte mal di gola, con petecche sul palato, febbre (che nei primi giorni è stata sui 38°, per poi trascinarsi in una febbricola serale), fortissima stanchezza, linfonodi molto gonfi sia cervicali che inguinali, dolore agli occhi, dolore addominale, respiro corto, mal di testa e un malessere generalizzato, tutti sintomi che fanno fatica ad andare via.
Faccio le analisi e risultano elevati Linfociti, VES e PCR. Faccio anche i test di monocleosi, cytomegalovirus e mycoplasma pneumoniae.
I risultati sono:
Anticorpi EBV: VCA IgG: 0, 41 INDEX || val normali: 0 - 0,2
ANticorpi EBV: VCA IgM: 0,00 INDEX || val normali: 0 - 0,2

Ant. Cytomegalovirus IgG: >500 U/ml || val normali: immune >1
Ant. Cytomegalovirus IgM: ASSENTI || val normali: ASSENTI

Ant. Mycoplasma Pneumoniae IgG: 5,8 AU/ml || val normali: 0 - 18
Ant. Mycoplasma Pneumoniae IgM: 1,9 AU/ml || val normali: 0 - 1,1

L'unica positività in corso è perciò risultata con riguardo al Mycoplasma Pneumoniae, ma il medico, visti i risultati, si è limitato a prescrivermi riposo e vitamina C perché secondo lui ho "probabilmente avuto la mononucleosi e/o il cytomegalovirus", nonostante per entrambi i test igm il risultato sia stato negativo.
E' possibile che io abbia invece una polmonite atipica da Mycoplasma Pneumoniae?

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
i test sierologici servono poco per la diagnosi di malattie da patogeni intracellulari come la Chlamydia, il Mycoplasma e l'Ureaplasma.
Conta di più la clinica: la sua faringite potrebbe essere sostenuta da un Mycoplasma il cui DNA si può cercare su tampone faringeo con tecnica PCR real time.
Idem per la Chlamydia.
La polmonite atipica in assenza di febbre, tosse e intensa dispnea è un evento molto improbabile, ma poichè il reperto auscultatorio in questo caso è poco significativo, una RX del torace potrebbe dare maggiori informazioni per sua tranquillità.
Questo è il mio parere.
La linfoadenopatia del collo può dipendere tuttavia dal CMV la cui infezione è guarita ma è collocabile in un tempo poco lontano.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.