Utente 474XXX
Salve a tutti. Vi scrivo in attesa di un vostro parere. A inizio settembre ho accusato febbre a 38, mal di gola e vomito, tonsille molto gonfie. Al pronto soccorso mi hanno diagnosticato una probabile mononucleosi. Così dopo un po' di giorni ho fatto le analisi con positività alle igm e igg del virus. Dopo l episodio di settembre non ho più avuto una sintomatologia importante, niente stanchezza, febbre se non qualche mal di gola frequente e il medico mi ha detto di praticare riposo. A novembre il mio medico mi fa ripetere le analisi e le igg e igm erano ancora positive, mentre gli altri valori dell'emocromo inclusa ves e pcr erano normali. A Fine dicembre ho nuovamente ripetuto le analisi, e le igm ci sono ancora( 0.23) e il medico mi ha detto di andare dall'infettivologo perché risulta ancora l'infezione e le igm dovrebbero negativizzarsi. Voi cosa ne pensate? È possibile che l infezione possa presentarsi ancora dopo un po' di tempo? In attesa di una risposta, ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
credo che lei non abbia motivo di preoccuparsi.
Le IgM anti VCA, di cui riporta il titolo ma non i valori di riferimento del suo laboratorio, possono persistere per molti mesi senza che ciò comporti rischi clinici rilevanti.
Si rivolga pure all'Infettivologo come indicatole dal Suo medico: per quanto mi riguarda la invito alla tranquillità più assoluta specialmente se lei si sente bene.
Cordiali saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 474XXX

La ringrazio dottore. Un'ultima cosa, è normale sentire ancora anche i linfonodi del collo un po' gonfi e dolore alla deglutizione?

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Del tutto normale.
Cordialità.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.