Utente 479XXX
Buongiorno, innanzitutto volevo chiedere scusa se magari la mia domanda è banale e magari le strapperà un sorriso ma leggo di tutto e di piu su internet non riusecndo a capire realmente dove sta la verita'. Un paio di giorni fa siamo stati a cena da una coppia di amici uno dei quali è un cacciatore e avendoci fatto assaggiare carne di cinghiale da lui cacciata sia in forma cotta sia sotto forma di insaccato, avendo letto che la rabbia può in teoria anche trasmettersi con alimenti contaminati volevo sapere gentilemte se è vero e se ci sono eventuali rischi e in che misura. Grazie

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signore,
la dinamica da lei descritta non comporta rischi di infezione da virus della Rabbia nel modo più assoluto.
Legga meno il Dr Google e si tranquillizzi.
Buona giornata.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 479XXX

Dottore Grazie mille per la risposta e per la precisione.
Volevo solo chiederLe se possibile un'ultima cosa e poi non abusare piu della sua cordialità anche per dare spazio agli altri utenti.
Mi potrebbe gentilmente spiegare se possibile chiaramente in grandi linee come agisce questa malattia e sopratutto i veicoli d'ingresso dentro al corpo umano.
Grazie anticipatamente per tutto.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
il virus della rabbia provoca una distruzione dei neuroni del SNC che si manifesta nell'uomo con una gravissima encefalite mortale praticamente nel 100% dei casi.
Sono segnalati alcuni sopravvissuti ma sono l'eccezione che conferma la regola.
La trasmissione avviene tramite la saliva di un animale affetto dalla malattia che contiene qrandi quantità del virus e che in genere viene inoculata con il morso.
E' più difficile che le lambiture, il leccamento, il contatto con la saliva su cute integra trasmettano la rabbia tuttavia non si deve escludere questa possibilità.
Anche se generalmente un animale che si trova nella così detta fase furiosa non fa certo le coccole.
A completamento c'è da dire che vi sono animali in cui la fase furiosa è meno evidente ma presentano altri disturbi neurologici di cui ci si accorge.
Mangiare carne di cinghiale cotta o insaccata sicuramente non è un mezzo per ammalarsi di rabbia.
Come già precedentemente affermato.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 479XXX

Grazie mille dottore per la disamina molto chiara e per avermi tranquillizzato.
Saluti

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.