Utente 481XXX
Buongiorno
Ieri prendendo dei limoni acquistati presso ortofrutta mi sono punto con una spina di un rametto. Sono fuoriuscite alcune gocce di sangue, ho disinfettato. Oggi il dito non presenta nè gonfiore nè rossore. Non essendo più coperto da antitetanica, è una puntura che può essere a rischio tetano? Se lo fosse cosa è consigliabile, immoglobuline o richiamo vaccino?
La rigrazio
Cordiali saluti

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Cara Signora,
la ferita è, da come descritta, a basso rischio di tetano.
Anche se le spore siano state inoculate perchè germinino occorrono condizioni favorenti che non si verificano nel suo caso di specie.
Se Ella ha praticato il ciclo vaccinale completo per il tetano in età infantile, le consiglio di effettuare un richiamo anche se sono passati molti anni o moltissimi perchè per effetto booster ci sarebbe una risalita degli anticorpi rapida e protettiva per almeno 10 anni.
Se non ha contezza di una vaccinazione di base completa, può considerare le immunoglobuline (250 UI sono più che sufficienti) associate al vaccino ovviamente in sedi diverse e per quanto attiene il vaccino partendo con la schedula vaccinale di base.
Per tutto può rivolgersi al Centro di Igiene e Prevenzione del suo distretto sanitario di appartenenza.
Resta la mia convinzione telematica che comunque lei non corra nessun rischio concreto.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 481XXX

La ringrazio per la sua gentile risposta
HO effettuato il ciclo vaccinale in età infantile ed un richiamo a 25 (ora 47 anni). Il richiamo del vaccino avrebbe anche effetto "protezione" per la lesione a cui ho fatto riferimento o solo per eventuale future lesioni?
La ringrazio per la sua attenzione, cordiali saluti

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
i suoi anticorpi, dato che si tratta di un richiamo, saranno già a livello protettivo tra pochi gg.
E' certo che la puntura di spina sarà già cicatrizzata ma nel caso non lo fosse, evenienza solo teorica, sarà protetta dall'infezione tetanica.
Sia serena.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.