Utente 501XXX
Gentili dottori,

È da circa un mese che sono alle prese con delle fascicolazioni non dolorose, inappetenza, e dolore ai polpacci. Tutti questi sintomi c’è li ho da quando mi sono punto su una ringhiera contenente ruggine e tengo a precisare che la ringhiera non contiene feci e/o terriccio. Subito dopo ho disinfettato con acqua ossigenata la ferita. Ho letto che il tetano non può sopravvivere a contatto con l’aria ma ho tutti questi sintomi da dopo la puntura. L’ultima volta che ho fatto l’antitetanica è stata 13 anni fa. Sono sintomi tetanici?

Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Antonio Silvestri

24% attività
8% attualità
12% socialità
ASTI (AT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
è molto improbabile che abbia preso il tetano e considerando che aveva fatto la serie di vaccinazioni antitetaniche,fino a 13 anni fa ?, dire impossibile. Se la ferita è a posto non deve procedere a curarla. I sintomi? forse sono dovuti a cose diverse,non alla ferita . Per cui Le consiglierei di rivolgersi ad un infettiivologo,da vicino o a un neurologo
Dr. antonio silvestri , medico olistico

[#2] dopo  
Utente 501XXX

Gentile dottor Silvestri,

Ormai tutti i sintomi accennati sono scomparsi, tranne la mancanza di stimolo della fame. Questo sintomo va e viene, ma quando inizio a mangiare scompare. Cosa dovrei fare? Dubito patologie serie e patologie psicologiche in quanto non sono mai stato affetto da depressione e cose simili.

La ringrazio ancora