Utente 481XXX
Buonasera a tutti!

Volevo chiedere un consulto riguardo alla mia attuale situazione, partendo dal presupposto chche mi ammalo spesso, probabilmente per le difese immunitarie basse.
Sabato mi è venuto un forte raffreddore, con tosse e forte bruciore della trachea, proprio nel momento in cui tossivo. Ho trattato con pastiglie di neoborocillona e qualche rimedio naturale, tipo: gocce di ribes nero per tosse e infuso di zenzero per il bruciore tracheale. Lunedì martedì mattina, sembravo guarita.
Nel corso della serata, invece, ho iniziato a sentirmi spossata.
Ora è da quasi tre giorni che mi sento abbastanza bene al mattino presto, poi verso le 11, iniziò a sentirmi spossata, come se avessi la febbre, molto sensibile sulla schiena, provo farstidio per la maglia che strofina sulla pelle. Ho la percezione di avere la gola gonfia e quando ingerisco qualcosa, sembra che faccia fatica a “scendere”. Inoltre, nel pomeriggio mi sala una febbriciattola intorno ai 37,3, che scende e non si ripresenta più, fino al pomeriggio seguente.
Ho dolore al cuoio capelluto, al seno e a volte allo stomaco.
Cosa potrebbe essere?
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
con i limiti del consulto telematico ritengo si tratti di una sindrome influenzale che sta decorrendo in modo paucisintomatico.
Nulla di particolarmente preoccupante.
Si faccia valutare dal curante per una eventuale terapia antibiotica, valutazione che io da questa posizione non posso permettermi.
E se vorrà mi tenga informato.
Nel frattempo stia tranquilla.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Buonasera,
Volevo informarla sul mio stato di salute attuale.
Questa mattina mi sono svegliata con la gola completamente chiusa e gonfia, tanto da non riuscire a far colazione.
Sono stata dalla dottoressa di base e mi ha detto che ho la gola molto gonfia, così mi ha prescritto Macladin, 2 volte al giorno per sei giorni.
Sembra comunque una normale influenza. Solo alla guarigione, potrò fare una visita più specifica dall’otorino-laringoiatra.
Grazie mille della risposta e del supporto