Utente 317XXX
Gentili dottori sono un infermiere del p.s do 25 anni.
L altro giorno inserendo agocannula in paziente epatoepatica( il foglio di triage cosi la defimiva purtroppo dopo non somo riuscito a sapere bene cosa intendesse con epatoepatica) mi somo sporcato abbondantemente le mani di sangue.
Non credo di avere lesioni cutanee( i guanti li ho tolti accdienti me)
Sono coperto con il vaccimo epatite b con i 3 richiami da neonato e domani attendo le risposte per vedere i miei anticorpi in circolo.
So che sono a.rischio C
Ma mi chiedo qualora i miei anticorpi risultassero minori di 10mila sono considerato non vaccinato per la B?
Cosa fare in questo caso? L'episodio é successo una settimana fa,stupido me ad.aspettare ma un medico mi tranquillizzo e non ci diedi peso come invece faccio ora.
Vorrei sapere poi in che percentuali l epatitendi tipo b e c diventanto fulminanti?
Grazie mille

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signore,
se è vaccinato contro l'Epatite B anche se i suoi anticorpi (HBsAb) dovessero essere inferiori al titolo protettivo di 10 mUI/L basterà una fiala di richiamo per farli immediatamente aumentare.
Dunque della Epatite B non ha da preoccuparsi.
Per la C se non aveva ferite importanti sulle mani il rischio è molto basso.
Se la la Paziente è ricoverata non può sfuggire la causa della sua Epatopatia che dovrebbe risultare ad acta in ogni caso.
Chieda lumi ai suoi superiori.
Proceda ad aprire inoltre la pratica di Infortunio sul Lavoro secondo la normativa vigente. Il Medico che Le ha consigliato di soprassedere non le ha dato un buon consiglio.
Le percentuali di Epatiti Fulminanti e di cronicizzazione sono
-per HBV mortalità dell'1% in acuto e percentuale di cronicizzazione del 5 - 10% nell'adulto.
- Per HCV mortalità in acuto dello 0,1% e percentuale di cronicizzazione fino all'85%.
I dati sono dell'ISS.
Un cordiale saluto.
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 317XXX

Dottore e fare il richiamo di vaccino per la B (qualora gli anticorpi risultassero al di sotto di 10mUI/l) a distanza di 1 settimana garantiscono comunque la copertura da tale evento?
Speravo in una sua risposta!
Grazie mille

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Certamente sì.
Per effetto booster si avrebbe una impennata di IgG anti HBsAg con conseguente sequestro del virus da parte del sistema reticolo -endoteliale che non gli consentirebbe la replicazione.
Si tranquillizzi.
Cari saluti.
Dott Caldarola

[#4] dopo  
Utente 317XXX

Lei è gentilissimo dottore!
P.s è sempre un piacere lavoraro con dottori come lei!

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
La ringrazio per le belle parole.
Sono in fondo una grossa spinta a fare sempre meglio.
Buona giornata.
Dr. Caldarola.

[#6] dopo  
Utente 317XXX

Gentile dottore ho ritirato oggi la conta anricorpale epatite b e risulta negativo vocino allo zero le riporto il referto.
HBsAb 0.4 mUI/ml
Ho effettuato stesso questa mattina quindi a 7 giorni precisi dall evento descritto richiamo con vaccino HBV AXPRO 10 MG.
Ritiene che io sia coperto dall evento descritto.
In attrsa di risposta la ringrazio.

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
sarebbe utile conoscere se ha completato la schedula vaccinale correttamente e quando ha fatto l'ultima delle tre dosi di vaccino.
Un approccio razionale è quello somministrare una seconda dose di vaccino tra 1 mese e a 15 giorni dall'inoculo di oggi valutare se vi sia stato un effetto Booster valido con presenza di Anti HBs > 10mUI/L.
Il gap tra l'evento a (basso) rischio e il richiamo di 7 gg non è importante.
L'importante è che le aumenti il livello anticorpale.
Per sua ulteriore sicurezza e secondo le raccomandazioni degli Organismi Infettivologici nazionali e internazionali lei dovrebbe essere sottoposto a somministrazione di Immunoglobuline Anti Epatite B iperimmuni che per la verità sono difficili da reperire ma che l'ospedale potrebbe ottenere.
Perciò ne parli con il Direttore Sanitario.
Rimango ancora interdetto sulla impossibilità di conoscere l'Epatopatia della paziente, a cui lei ha prestato assistenza, di che natura fosse.
Se questa paziente è stata in triage deve risultare dal registro del PS che cosa avesse, gli esami che le sono stati fatti e una diagnosi circostanziata.
Se è ricoverata è ancora tutto molto più facile.
Se non vi è invece traccia del passaggio della Paziente vi è il reato ipotizzabile di omissione di atti di ufficio.
Pertanto a sua tutela la invito a procedere senza perdere tempo all'apertura dell'incidente sul lavoro.
Un caro saluto.
Dott. Caldarola.

[#8] dopo  
Utente 317XXX

Dottore si somo in possessp e ho completato in passato le tre vaccinaziomi ulrima nel 94.
La paziente non é rivoverata era in p.s per dolore addominale.
Lei ritiene che non sia coperto da vaccino?

[#9] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
un calo così drastico del titolo anticorpale dopo 24 anni è coerente con il tempo trascorso dall'ultima dose.
Ciò fa ritenere che Ella risponderà al richiamo con un consistente effetto Booster.
Lo stesso che le procurerebbe il contatto con l'Antigene di superficie dell'HBV infettante.
Tuttavia è ovviamente opportuno non rischiare ed ha fatto bene a fare il richiamo.
Tra 15 gg ricontrolli il titolo.
Al momento il suo titolo anticorpale è sotto i livelli considerati protettivi.
Perciò si consigliano le Immunoglobuline specifiche. Per un ecesso di zelo, a cui ogni medico si deve attenere.
Resta sul tavolo il rischio, bassissimo anche quello, dell'HCV.
Contro il quale non abbiamo nessuna arma vaccinale se non il test immunosierologico che può essere affiancato da una ricerca di HCV RNA QUALITATIVA anche al 15esimo gg dall'evento.
Ne parli in reparto con chi deve.
Un caro saluto.
Dr. Caldarola.

[#10] dopo  
Utente 317XXX

Grazie dottore se posso dopo il dosaggio tra 15 giorni mi permettero di disturbarla.
Il medico dell asl che mi ha effettuato il vaccino mi ha detto che per l oms anche con livrlli molto bassi di anticorpi si attiva la risposta immunologica e che anche nri no responder si é verificato che in contatto con il virus si attiva bene la risposta(questa ultima cosa pero mi é nuova)

[#11] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
È quello che le ho detto ripetutamente.
Per i non responders il discorso è molto complicato e non si può affrontare su un post.
Se vorrà mi faccia pure sapere il titolo tra 15 gg.
Un saluto cordiale.
Dott. Caldarola.

[#12] dopo  
Utente 317XXX

Mi scusi dottore se la disturbo ancora volevo essere certo di aver capito bene.
Se tra 15 giorni( cioe dalla esecuzione del richiamo di vaccino) il mio livello di anticorpi é superiore a 10 vuol dire che predisponevo di questa famosa memoria immunologica, qualora il valore risultasse invariato o non arrivasse a 10 vuol dire che se fossi entrato in contatto con il virus il mio corpo sicuramente non sarebbe in grado di combatterlo giusto?
So che in medicina le statistiche non esistono ma le volevo chiedere per sua esperienza personale lei ritiene che la memoria possa non esserci ed essere dunque a rischio anche per l epatite b?
Ci sono stati casi di persone vaccinate con anticorpi cosi bassi(a distanza di anni) contagiate?nel caso in cui fossero bassi anche tra 15 giorni come potro muovermi?

[#13] dopo  
Utente 317XXX

Dottore mi scusi il disturbo non vorrei che non le sia arrivata la mia domanda