Utente 106XXX
Salve, sono una ragazza di 29 anni lavoro presso un ingrosso di vernici e altri altri prodotti chimici(es. diluenti nitro, stucchi,ect ect) mi chiedevo date le grosse quantità di stoccaggio e avendo preso visioni delle ns schede di sicurezza dei prodotti, essendo tutti nocivi per inalazione a quali visite di controllo dovrei sottopormi per scongiurare eventuali problematiche in futuro. E come si può risalire ad un eventuale intossicazione da metalli ed altro. Ci sono deglle analisi dell'emocromo specifiche che posso fare per tenere sotto controllo la mia salute.
Anticipatamente ringrazio!!

[#1] dopo  
108069

Cancellato nel 2012
Gentile signora,
innanzitutto lei dovrebbe accertarsi, tramite datore di lavoro e /o rappresentante dei lavoratori per la sicurezza dell'esistenza del documento di valutazione dei rischi aziendale, obbligatorio per legge, che costituisce la fotografia della situazione della sua azienda e al cui interno sono indicati i rischi per la salute connessi alla sua mansione, gli eventuali mezzi di protezione (mascherine?) previsti per tutelarla e la eventuale nomina di un medico competente che ha il compito di preoccuparsi di eventuali rischi residui,in particolare del rischio chimico da quanto descrive, quindi sarà lui a sottoporla ad eventuali esami, visita medica spec. in medicina del lavoro.
Se invece dal dvr non emergono, in relazione alle modalità di lavoro, rischi per la sua salute legati alla mansione che svolge non occorre che effettui alcuna indagine, in quanto non necessaria. Faccia questa verifica, cordialmente