Utente 243XXX
Buongiorno,
volevo sapere se esiste una precisa normativa che impone al Medico Competente di effettuare gli esami ematochimici (emocromo + formula leucocitaria, glicemia azotemia, creatininemia, transaminasi, gamma GT + analisi urine) a tutti i lavoratori o se esistono delle categorie specifiche a cui devono essere rivolti.
E' totale discrezionalità del medico o esiste una legge specifica che lo stabilisce?
Vi ringrazio per la cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr.ssa Susanna Borriero

24% attività
4% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
gli esami ematochimici come tutti gli altri accertamenti complementari alla visita del medico competente sono inseriti all'interno del Piano di Sorveglianza Sanitaria al fine di esprimere il giudizio di idoneità e dunque semplificando al massimo quando sono indispensabili per:
1) evidenziare eventuali patologie correlate ai rischi specifici di una mansione
2) evidenziare eventuali patologie che potrebbero essere aggravate o incompatibili con i rischi specifici di una mansione
Per alcuni specifici rischi la norma indica il tipo di accertamento nonchè la frequenza con cui vanno effettuati, non riguarda mai gli esami ematochimici da lei mensionati.
Cordiali saluti

Susanna Borriero