Utente 673XXX
nel novembre 2005 mi è stata riconosciuta un'invalidità per:
discopatia degenerativa cervicale e lombare e per gastrire iperemica,
nel febbraio mi sono operata alla spalla destra per lessità legamentosa con stabilizzazzione della spalla.Sono in oltre in cura da uno psicologo e da una psichiatra per depressione.
Circa un mese fà in conseguenza ad una forte sciatica ho rifatto i controlli di cui allego i referti. in base a questo, mi conviene fare domanda di aggravamento?
RM DELLA COLONNA CERVICALE
L'indagine e' stata eseguita facendo ricorso a scansioni sagittali, previo
scanogramma di riferimento, mediante tecnica S.E. TI e F.S.E. T2.
Sono inoltre state ottenute scansioni assiali con tecnica F.E. simil-T2, a strato
sottile, mirate a livello di tra C3 e CI.
Non sono documentabili alterazioni di significato patologico del segnale di
pertinenza del midollo osseo delle strutture in esame.
Il canale spinale ha ampiezza conservata.
Il midollo spinale non presenta evidenti alterazioni di segnale.
A C5-C6 sono documentabili iniziali alterazioni spondiloartrosiche
caratterizzate da produzioni osteofìtosiche in corrispondenza delle limitanti
somatiche vertebrali a cui si associa estroflessione posteriore di tessuto discale,
ad ampio raggio, responsabile di una riduzione di ampiezza dello spazio
liquorale anteriore.
A C4-C5 si evidenzia lieve protrusione posteriore del tessuto discale che
provoca una lieve impronta sullo spazio liquorale anteriore in sede mediana.
I forami di coniugazione esaminati hanno ampiezza nella normalità.
RM COLONNA DORSALE
L'indagine e' stata eseguita facendo ricorso a scansioni sagittali, previo scanogramma di riferimento, mediante tecnica S.E. TI e F.S.E. T2.
II midollo spinale ha morfologia ed intensità di segnale nella normalità.


RM COLONNA LOMBARE
L'indagine e' stata eseguita facendo ricorso a scansioni sagittali, previo scanogramma di riferimento, mediante tecnica S.E. TI e F.S.E. T2. Sono inoltre state ottenute scansioni assiali con tecnica S.E. TI dipendente, a strato sottile, mirate a livello di L3-L4, L4-L5 ed L5-S1.
I dischi intervertebrali interposti a L3-L4, L4-L5, L5-S1 presentano ipointensità di segnale in T2 per modesti fenomeni degenerativi.
Nel tratto compreso tra L3 ed S1 sono documentabili lievi protrusioni posteriori dell'anulus fìbrosus, responsabili di minute impronte sul profilo anteriore del sacco durale; il reperto è più' evidente a L5-S1 dove il tessuto discale protruso impegna entrambi i forami di coniugazione ed in particolare il sinistro .
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
signora certamente può inoltrare domanda di aggravamento, le ho già risposto in altro post
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Le suggerisco di presentare domanda di aggravamento documentando tutte le patologie da cui è affetta con certificazioni specialistiche rilasciate da struttura pubblica o accreditata.

Dr. M. Golia - medico legale e del lavoro. Brescia..
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#3] dopo  
Utente 673XXX

la ringrazio per la sua risposta ora aspetto che mi chiamino per la visita.

[#4] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara signora.

Nel presentare la domanda di aggravamento, si affidi ad un Medico Legale di parte, così la potrà assistere con professionalità ed efficacia.

Cordialmente La Saluto
Dott. Costa Rosario
Specialista in Medicina del Lavoro