Test tossicologici per il lavoro. come funzionano?

Buongiorno,

Sono un operaio 23 enne.
Oggi sono stato sottoposto a visita medica annuale presso la ditta in cui lavoro.
La visita è andata bene ma mi hanno comunicato che la prossima settimana mi chiameranno per gli esami del sangue dato che dal giorno dell’assunzione non li ho più svolti.
Sinceramente non ho ben capito se saranno esami di sangue e urine o solo sangue e se gli esami saranno solo di tipo ematochimico o anche alcool e droghe.

In ogni caso volevo chiedere: come vengono svolti questi esami?
Che sostanze vanno a cercare tra le cosiddette droghe?

Assumo benzodiazepine, queste possono essere intercettate in questo tipo di esami?

Altra domanda: non bevo molto anzi in questo periodo di quarantena si puó dire zero ma ho bevuto una birra da 33cl una settimana fa.
So che l’alcool resta nel sangue qualche ora, ma ci sono dei valori che vengono alterati di norma dal consumo di alcool?
E per quanto?

Ringrazio anticipatamente a chi saprà rispondermi.
[#1]
Dr.ssa Laura Brena Medico del lavoro 9 2
Tutto dipende dalla tua mansione lavorativa e, di conseguenza, ai rischi cui sei esposto.
Se utilizzi mezzi di movimentazione merci a terra, tipo muletti, carrelli, retrattili, automezzi che richiedono pat. CE o superiore (comunque tutti i mezzi che prevedono uomo a bordo), sarai sottoposto a screening tossicologico di I livello effettuato su campione di urine, raccolto immediatamente prima, sotto sorveglianza del medico o incaricato. Le sostanze testate sono:
-cocaina;
-eroina;
-tetraidrocannabinoidi;
-marijuana;
-metanfetamine;
-anfetamine;
-codeina;
-metadone;
-buprenorfina solo in Lombardia.
Gli esami del sangue, presumo, se sei esposto a rischio chimico, ricercheranno una routine ematochimica standard, indici infiammatori, funzionalità epatica, funzionalità renale ed esame urine completo. Se utilizzi mezzi anche l’alcol e mia, che identifica il livello di alcool nel tuo sangue. Per avere un livello superiore a zero devi avere bevuto, una quantità di bevande alcoliche di notevole entità, nelle 2 ore precedenti.
La birra bevuta settimana scorsa è scomparsa dal tuo corpo dopo 1/2 ora.
Viceversa le sostanze stupefacenti permangono nel corpo per più giorni. Se assumi benzodiazepine, segnalalo al medico competente, e se lo stesso, ritiene necessario, presentagli la prescrizione del tuo medico curante.

Dr.ssa Laura Brena

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test