Utente 264XXX
Problema esami alterati:

Fatto attività sportiva (ciclismo agonistico) molto intensa venerdì 26/01
Sabato 27/01/07 fatto controllo ematico : CPK 1345

Fatto periodo di rallentamento e calo impegno attività fisica da giovedì 1 febbraio a lunedì 5/02

Martedì 6/02/07 fatto controllo ematico : CPK 850 ; LDH 245 ; AST 45

Può avere qualche incidenza la cura contro l’acne con somministrazione di vitamina A (vedasi farmaco)?

Il preparatore ( però deve confrontarsi con il medico sportivo) ha dato 2 possibili cause:

1) sovrallenamento (e poiché l’unico con valori così fuori della norma gli altri 8 che fanno la solita preparazione non hanno valori cosi anomali) con difficoltà di smaltimento dell’acido lattico dovuto a causa da accertarsi….

2) problemi metabolici …nell’intensa attività sportiva svolta il fisico necessita di integrarsi e anziché metabolizzare i grassi per i suoi bisogni catabolizza la muscolatura facendo impennare i valori del CPK.

Cosa ne pensa il Nostro medico ed eventualmente che accertamenti sono necessari per capire le cause di questi esami così sballati ( mi sento di escludere problemi al miocardio….., ha fatto recentemente 2 prove sotto sforzo e tutto era nella norma)

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In un'intensa attivita' fisica come la Sua e' normale che il CPK aumenti considerevolmente raggiungendo anche i valori che Lei ha avuto. Questo enzima e' costituito da tre frazioni ( muscolare, cerebrale e cardiaca ) e in soggetti che praticano attivita' sportiva intensa la frazione muscolare risulta notevolmente aumentata; solo riducendo l'attivita' si potra' avere una diminuzione di questi valori. La somministrazione di vitamina A puo' provocare in alcuni casi un aumento dei valori del CPK soprattutto in soggetti che praticano attivita' sportiva; quindi il fatto che i suoi valori siano maggiori rispetto ai suoi compagni potrebbe essere legato anche all'assunzione di vitamina A. Ne parli con il suo medico ed il preparatore atletico per vedere se modificare gli schemi di allenamento.

Un caro saluto

Dr. A. Baraldi
Un saluto

A. Baraldi

[#2]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005

E’ molto probabile che l’alterazione riscontrata sia da mettere in relazione all’attività fisica praticata. Le consiglierei comunque di sospendere l’assunzione della vitamina A, valutare i valori serici della vitamina ed eseguire una ecografia epatica. Se i valori del CPK valutati nel tempo dovessero rimanere alterati sarebbe utile sottoporsi ad un esame elettromiografico arti superiori. Granata Mauro
Mauro Granata

[#3] dopo  
Utente 264XXX

Vi ringrazio vivamente delle spiegazioni fornitemi,certamente consultero il medico ma in aprte mi rassicura molto quelle che mi avete detto.
Grazie di nuovo