Utente 779XXX
mia figlia di quasi 12 anni avverte già da qualche anno giramenti di testa, premetto che ancora non ha sviluppato e qualche giorno fà ha avuto piccole perdite, è una bimba molto attiva pratica con grande passiome, già da due anni, agonismo nel nuoto - esordiente A2 - si allena due ore al giorno percorrendo dai 5 ai 6 km. Preoccupata per lo studio, anche se riesce ad andare bene,per i giramenti di testa e per la mia paura che possa stancarsi troppo spesso la minaccio di farla smettere o perlomeno di portarla ad un allenamento non quotidiano lei si dispera e inizia a piangere, ormai il nuoto fa parte di se stessa. Devo dire che effettivamente è molto brava, ha degli ottimi risultati nelle gare.Sò che chi esercita agonismo deve seguire un'alimentazione completa e molto ricca, qualche compagno di squadra fa uso di integratori ogni tanto ma non sono sicura che a questa età sia corretto assumere. La pediatra mi ha prescritto un complesso vitaminico ect .........Junior in confetti che si trova facilmente in farmacia lo stesso da somministrare ogni 15 giorni del mese, ma mi rimane il dubbio se può bastare.La ragazzina è alta 1,57 e pesa circa 48kg. la sua struttura fisica è molto sviluppata ha già un fisico da atleta.Comunque preoccupata per i giramente di testa ho fatto fare analisi del sangue i valori sono: creatinina 0,80,titolo antistreptolisinico 600,proteina C reattiva <6,AST(GOT)31,ALT(GPT) 20,creatinfosfochinasi(CPK)116,ferritina(MEIA) 20,esame emocromocitometrico: lieve leucopenia.Vorrei tanto scrivere tutti i valori dell'esame emocromocitometrico ma sono infinitamente numerosi se qualche valore può essere significativo potrei riscriverlo a risposta.Mi domando se questi giramenti sono dovuti al momento particolare che è quello dello sviluppo o perchè il suo fisico richiede di piu di un semplice multivitaminico e cosa? grazie

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Per avere una risposta ed effettuare gli esami necessari ad una diagnosi si rivolga allo specialista in Medicina dello Sport, sicuramente più adatto del pediatra a valutare una situazione clinica correlata con l'attività sportiva (agli esami effettuati mancano ad esempio dei parametri fondamentali per una valutazione: sideremia, ferritina, transferrina, elettroliti, emoglobina, cpk ...). Il medico dello sport potrà anche valutare l'alimentazione di sua figlia e darle le indicazioni corrette.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com