Utente 144XXX
Gentilissimi medici,
vi sottopongo non tanto un problema vero e proprio, quanto un quesito che mi ronza in testa da un pò di tempo. Visto che ormai credo di aver finito la pubertà, o perlomeno la fase di sviluppo delle ossa, mi sorge un dubbio: se io avessi praticato più sport durante l'adolescenza sarei potuto diventare più alto?
Preciso che non sono stato totalmente immobile, ho praticato saltuariamente nuoto e quotidianamente degli esercizi fatti in casa ( flessioni, addominali, squat ecc, tutti senza pesi), però da 15 anni in poi sono cresciuto di qualche centimetro al massimo. Non mi lamento del mio 1,70 , che considerata la statura dei miei genitori ( entrambi 1,65) è normale. Sono consapevole che la lunghezza delle ossa è determinata dai geni, però sono curioso di sapere se lo sport o l'alimentazione possano contribuire ( intendo anche negativamente nel caso di sport fatti male o scorretta alimentazione) in maniera significativa o meno allo sviluppo osseo.

In attesa della vostra risposta, distinti saluti

[#1]  
Dr. Letterio Rizzo

24% attività
0% attualità
0% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2001
Gentile Signore,
mentre è assodato che un'alimentazione carente può comportare ritardi di crescita non esistono prove che un'alimentazione ricchissima abbia effetti opposti...La statura è governata dalle leggi dell'ereditarietà con limiti abbastanza ampi a causa dell'espressività dei geni. Una persona, in età adulta può avere un'altezza fino a 12 cm meno del genitore più basso o un'altezza fino a 12 cm più del genitore più alto...Il tutto va preso con le molle...Così come non esistono prove di un'influenza dell'alimentazione sull'altezza non sembra che lo sport influenzi l'altezza. Lo sport praticato in età dell'accrescimento ha enormi effetti permanenti, sullo scheletro e sulle strutture muscolotenolegamentose, ma non sembra che influenzi l'altezza...in buona sostanza si diventa cestisti perchè si è alti e non viceversa....Saluti