Utente 150XXX
buonasera mi chiamo salvo ho 28 anni. ho un problemini che riguarda la classica pancetta. allora prima spiego un po la situazione : l anno scorso per tutto l autunno inverno (2008) e la primavera (2009) avevo un peso di circa 63/64 kg , con un fisico nella norma senza la classica pancetta, non ho mai fatto attività fisica e mai diete. dopo la primavera come ogni estate comincio a sudare e bere moltissimo e l anno scorso nel mese di luglio pur mangiando e bevendo di piu mi sono ritrovato a 56/57 kg. da ottobre (2009) gradualmente ho cominciato a prendere peso per ritrovarmi verso gennaio non piu ai miei 63/64 ma a 66 kg ma la beffa è ke stavolta si è formata una pancetta fastidiosa xke di torace sono normale , la pancia non è molle ma dura e sotto ce una buona base addominale ke allenandola mi ha gatto gonfiare di piu e sembro abbastanza brutto. non ho tempo per allenarmi e soffro le diete. colazione cornetto ore 7, panino ore 10.30 pranzo completo ore 13 frutta ore 16 cena ore 20. qualche biscotto dopo cena. tutto quello che ho potuto fare è stato elimirare il panino di metà mattinata e i biscotti dopo cena e in piu con una bustina di zucchero ci prendo 3 caffè (prima 1 bustina x caffe) e in piu riesco a camminare non piu di 2 volte la settimana per 1 ora x due volte (prima non lo facevo mai) in 2 mesi sono arrivato a 65 ma da un mese non scendo piu di peso e la pancetta è rimasta tale. che mi consigliate? queste piccole cose che ho eliminato (panino biscotti riduzione zucchero)e l incremento del cammino mi fanno scalare la pancetta? perche con esercizi addominali ho la pancia piu grossa?

[#1] dopo  
Dr.ssa Claudia Signa

20% attività
0% attualità
12% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
Buonasera,
mi occupo di disordini alimentari, molti hanno difficoltà a seguire una dieta.
tale difficoltà è molto comprensibile perchè consiste nel seguire meticolosamente certi regimi alimentari che sono necessari per perdere peso.
Tuttavia, il mio consiglio è di iniziare a variare la sua alimentazione, introdurre alimenti ricchi di vitamine, fibre e sostituirli con quelli che attualmente assume.
Oltretutto mi sembra di capire che la sua dieta è molto rigida, predilige solo alcuni alimenti tralasciandone molti altri.
Provi a variare la sua alimentazione, inoltre limiti lo stile di vita sedentario uscendo di più, facendo un pò di movimento magari in compagnia di amici.
In definitiva provi ad adottare un regime più sano, a mangiare solo quando ha realmente fame e a evitare di mangiare per abitudine.
uno stile alimentare sano e adeguato alle sue esigenze le consentirà di evitare di incorrere in altalenanti variazioni di peso e sopratutto contribuirà anche a riacquistare una forma fisica desiderata.
Dr.ssa Claudia Signa;
Psicologa, perfezionata in valutazione psicologica.

[#2] dopo  
Utente 150XXX

gentilissima dott.ssa la ringrazio per la risposta .
proverò a regolare l alimentazione, lei puo consigliarmi quali alimenti assumere ricchi di fibre?
è vero sn un po pigro a mangiare sano , ad esempio mangio pochissima frutta.
Non so se lei puo rispondermi ma non riesco a capire come mai allenando l addome mi ritrovo una pancia piu grossa anke se dura. se mi faccio rigido sono durissimo , noto di avere un addome incredibile, molto sviluppato però essendoci lo stratto di pancetta sembra brutto

[#3] dopo  
Dr.ssa Claudia Signa

20% attività
0% attualità
12% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
Gentile Salvo,
lascio la spiegazione dell'eccedenza addominale ai colleghi che le sapranno spiegare meglio la motivazione.
Tuttavia ritengo che quest'aumento potrebbe anche essere riconducibile con probabilità alle variazioni di peso, che ha descritto in precedenza. Tale oscillazione di peso prende il nome di effetto "yo - yo" e comporta una grande perdita di acqua e di massa magra (massa muscolare) a discapito di quella grassa. L'accumulo dei grassi quindi potrebbe essere proprio legato a questo effetto e la sua alimentazione caratterizzata prevalentemente da cibi complessi ricchi di grassi contribuiscono a mantenere l'eccedenza.Inoltre l'esercizio fisico,di tipo anaerobico, comporta un aumento del muscolo che circondato da massa grassa tende a darle la sensazione di gonfiore che ha descritto.
il mio consiglio è: non digiunare ma cercare di gestire bene il proprio peso, ovviamente mangiare quello che le piace perchè il cibo è anche convivialità e buona gastronomia. Scelga cibi ricchi di vitamine e fibre,come frutta,ortaggi,cereali,legumi....inoltre eviti le bevande zuccherate e alcoliche.
Sottolineo nuovamente la necessità di ascoltare le sensazioni reali di fame per evitare di digiunare e poi mangiare troppo in fretta e darsi un tempo per gustare i cibi; troppo spesso si mangia per abitudine o di fretta per motivi di lavoro. Riconoscere le emozioni che si provano è importante e consente anche di regolare l'alimentazione nella misura in cui si riesce ad evitare di sfogare nel cibo ansie e preoccupazioni personali.
Dr.ssa Claudia Signa;
Psicologa, perfezionata in valutazione psicologica.

[#4] dopo  
Utente 150XXX

Gentile Dott.ssa Signa la sua spiegazione mi è stata chiara la ringrazio tanto x i consigli