Utente cancellato
Salve,

Vorrei porvi alcune domande di carattere generale riguardante i problemi connessi ad una rotazione del bacino; una patologia che colpisce spesso chi pratica sport a livello agonistico.


Quali sono i sintomi che potrebbero far pensare ad un bacino ruotato?

A livello muscolare, nel praticare attività sportiva, quali sono le conseguenze più comuni di una ruotazione del bacino? dolori lombari? squlibri muscolari?

L'uso di plantari correttivi può risolvere, con il tempo, il problema? Mentre si indossano i plantari correttivi si pososno fare altri trattamenti terapeutici come per esempio la chinesi della colonna?

Durante il periodo di riabilitazione sarebbe auspicabile sospendere ogni attività sportiva?

Ovviamente l'uso dei plantari e le altre terapie devono essere intraprese solo dopo opportune visite specialistiche e solo sotto prescrizione del medico curante.




[#1] dopo  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
FOLLONICA (GR)
PISTOIA (PT)
LUCCA (LU)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Le rispondo da "appassionato" dello studio della postura:
Non esiste una patologia da bacino ruotato, spesso molte figure non mediche pongono in risalto questa alterazione e la incolpano di mille mali, provando a "raddrizzarlo" con manipolazioni o terapie più o meno dimostrate scientificamente. Ognuno di noi non è perfettamente diritto, e magari ha il bacino ruotato perché il suo corpo sta in quel modo compensando una alterazione posturale che parte da altre zone, quindi se lo "raddrizzo" potrei anche fare peggio.
Quindi ci vuole una diagnosi fatta da uno specialista del settore, che ci dica se i nostri dolori possono derivare da quella alterazione, e se sì ci proponga delle terapie serie per raggiungere un nuovo equilibrio globale del corpo che duri nel tempo.
Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
159669

dal 2010
La ringrazio per la risposta e vorrei approfittare della sua "passione" per questo tipo di problematiche per dirle che il motivo per cui ho fatto questa domanda è che in sei mesi di dolori al gluteo sinistro mi sono sentito dire più volte che il mio problema è solo di natura posturale causato da un bacino ruotato e da uno squilibrio muscolare.

Ho consultato medici sportivi, ortopedici e chiropratici, per i primi tre mesi ho seguiro un tipo di approccio e negli ultimi tre, visti i pochi rislutati, ho cambiato tipo di terapia...ma i risultati sono stati pari a zero, il dolore lombare che ho sempre avuto nella parte sinistra mi perseguita tutt'ora….la cosa che mi fa un pò arrabbiare è che tutti quanti mi dicono che non ho particolari problemi, ne' ernie, ne' problemi neurologici, ma ho solo un problema di natura posturale/muscolare che devo risolvere….solo che dopo sei mesi di terapie e visite…qualche risultato avrei voluto iniziare a vederlo…

Francamente mi sono un pò stufato di "perdere" ore e soldi in sedute di ginnastica posturale e trattamenti di chinesi alla colonna; sono stato in diversi centri di riabilitazione, tutti ipercertifcati e iperaccomandati, ed ho notato che la ginnastica è sempre la stessa, gli esercizi sono sempre quelli; indipendentemente da dove sia localizzato il problema; alla fine sembra di stare in una catena di montaggio dove le persone sono semplicemente dei numeri…visto i soldi che ho speso e che continuo a spendere mi sarei aspettato un pò più di attenzione; sono un ignorante assoluto in materia di medicina e riabilitazione ma penso che ogni paziente sia diverso dagli altri ed in quanto tale costituisca un caso a parte.

Scendendo nello specifico del mio problema faccio molta a fatica a credere di riuscire venirne fuori facendo semplicemente questi esercizi e/o indossando o plantari; il dolore ce l'ho ormai da sei mesi ed è evidente che si tratta di un dolore "meccanico" che si scatena quando assumo determinate posture come per esempio lo stare seduto con il bacino più basso delle ginocchia o il pedalare sulla bici….quindi mi sarei aspettato un altro tipo di approccio.

Perdonate lo sfogo ma sono veramente esausto della situazione che sto vivendo.

Per dovere di croncaca; l'unico specialista che sembra seguirmi più da vicino è stato il chiropratico; almeno mi ascolta e nel suo piccolo è riuscito a risolvermi diversi problemi che avevo alla cervicale…tutti gli altri specialisti non hanno fatto altro che scaricare il barile da altre parti.


[#3] dopo  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
FOLLONICA (GR)
PISTOIA (PT)
LUCCA (LU)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Le sono vicino in questa che per lei è un'odissea e fonte di frustrazione. Ha già eseguito una RM del rachide lombare per escludere cause lombosacrali e un rx del rachide e bacino su lastra unica in piedi per valutare le dismetrie e le rotazioni? Per ginnastica posturale intende l'RPG Souchard o Mezieres o altre tecniche? Mi scuso per le domande, ma cerco di avere più informazioni per poterla consigliare, anche se deve sapere che questi sono solo consulti on-line che non hanno la pretesa di portare ad una diagnosi o ad un consiglio terapeutico. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#4] dopo  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
FOLLONICA (GR)
PISTOIA (PT)
LUCCA (LU)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Ho appena letto tutta la sua storia clinica sul sito, tutte le varie visite e accertamenti diagnistici, e i sintomi che descrive. Mi permetto di consigliarle anche una valutazione per capire il perché del suo stato ansioso e dell'insonnia, che potrebbero essere una causa, se non del suo dolore principale, del corteo di sintomi migranti che manifesta e crearle un circolo vizioso difficilmente superabile.
Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#5] dopo  
159669

dal 2010
Gentile dottore per rispondere alle sue domande:

Ho eseguito una rm del rachide lombare dalla quale non è emerso niente di particolarmente rilevante se non una sacralizzazione della quinta vertebra, una moderata protusione del disco L4-L5 con lieve estensione in sede intraforaminale prelavenza a destra e un disco L5-S1 ipoplasico in relazione alla sacralizzazione.

Perciò che riguarda il tipo di RPG mi hanno sempre fatto fare quella di Souchard.

Per quanto concerme il mio stato ansioso, direi che si tratta di uno stato transitorio; è un mio modo di approcciarmi ai problemi, è la mia natura....diciamo che sono una persona ansiosa...però sino ad oggi questo fatto non mi ha mai causato problemi di natura fisica come quelli che ho adesso; c'ho sempre convissuto e sò riconoscere benissimo quando mi trovo in qualche stato d'ansia.

Ifisioterapisti e il chiropratico che mi hanno visitato mi hanno trovato piuttosto contratto...come se avessi sempre la muscolatura sulla difensiva...tuttavia questo mio modo di essere "rigido" e contratto non mi ha mai impedito di dedicarmi all'attività sportiva...anzi ho sempre cercato di fare sport proprio per rilassarmi.


Per l'insonnia; ho sempre dormito pochissimo ed ho sempre avuto il sonno leggero, solo che nell'ultimo periodo le ore di sonno sono diminuite notevolmente..comunque la mattina quando mi alzo non mi sento mai particolarmente stanco ...anzi.

La ringrazio di nuovo per il suo interessamento al mio caso.