Utente 542XXX
Salve,
sono un ragazzo di 24 anni che da tempo pratica calcio e corsa. E' da un pò di anni che quando inizio a correre avverto un forte dolore nella parte bassa del tibiale- parte anteriore della gamba, in particolare dopo 10-15 min di corsa, che va accentuandosi durante l'allenamento soprattutto se aumento il ritmo della corsa. E' come se si gonfiasse ma in realtà non è gonfio il tibiale. Il problema non mi capita quando gioco a calcio sull'erbetta; ho provato a cambiare tipo di scarpa quando corro sull'asfalto o gioco sulla breccia, ho provato a mettere le talloniere ma niente! Appena mi fermo comincio a sentire sollievo in quella zona. Cosa posso fare per questo problema? Una risonanza magnetica?
Il problema mi capita sempre non appena allungo le distanze ed aumento il ritmo della corsa.
GRAZIE.

P.s. lo stretching lo faccio sempre

[#1] dopo  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
FOLLONICA (GR)
PISTOIA (PT)
LUCCA (LU)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile utente, sembrerebbe un quadro di sindrome compartimentale cronica della loggia anterolaterale della gamba. Praticamente, per motivi da studiare, i muscoli anterolaterali della gamba lavorano "strizzati" tra le fasce fibrose che li circondano, e vanno in crisi da apporto energetico quando lavorano troppo. Le consiglio una visita ortopedica per confermare il quadro e fare diagnosi differenziale con altre patologie cme la sindrome da stress tibiale mediale. Lo specialista valuterà se sono necessari dei trattamenti fisioterapici e dei plantari. Al fallimento del trattamento conservativo, potrebbe essere necessario un intervento di fasciotomia.
Ovviamente, essendo questo un consulto on-line senza possibilità di visita, queste sono tutte ipotesi da confermare con la visita.
Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente 542XXX

Il problema è che sono indeciso se andare da un ortopedico bravo che si occupa di questi problemi negli sportivi; il che non so quanto mi costerebbe. Ed un ortopedico pediatrico dell'asl molto più a buon mercato.
In sostanza, quanto mi verrebbe a costare tutta la terapia da un ortopedico bravo se fosse confermato il quadro da lei descritto?
La ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
FOLLONICA (GR)
PISTOIA (PT)
LUCCA (LU)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile utente, le ho già detto che dipende dal grado e dal tipo di patologia, non è possibile dirle il costo. Paradossalmente, se ci volesse un intervento di fasciotomia non spenderebbe niente perché si può fare in ospedali pubblici. Essendo un quadro particolare, le consiglio uno specialista che tratti comunemente queste patologie. Non so se un ortopedico pediatrico la possa visitare, può provare. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it