Utente 114XXX
Gentili Dottori,chiedo consulto per un dubbio che mi assilla da parecchio tempo..pratico body-building e lavoro come operaio facendo i turni..pratico una sorta di dieta proteica..essendo io 75 kg mi è stato riferito che per aumentare la massa si deve assumere 2gr per kg corporeo quindi nel mio caso 150 gr al giorno..io però arrivo generalmente sui 100 gr al giorno senza integrazione,al limite in qualche periodo aminoacidi per il recupero muscolare..la mia domanda è: con 100 gr circa di proteine al giorno rischio qualcosa sia a lungo che a breve termine???

Cordiali Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Lofrano

24% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Salve,

le piu' recenti linee guida limitano l'apporto proteico a circa 1,2 gper ogni kg di peso corporeo. Solo in caso di sport particolarmente intensi o quando si programma un aumento della massa magra a seguito di programmi di allenamento specifici, si può arrivare a 1,5 g per kg di peso corporeo.
Tuttavia in questo caso si fa riferimento a proteine presenti negli alimenti (ad esempio 100 g di carne, pesata cruda, di vitello magra contengono circa 20 g di proteine).
Le consiglio uno specialista in scienze della nutrizione meglio ancora se esperto in nutrizione dello sport.
Resto a sua disposizione per ulteriori chiarimenti e notizie.

Distinti Saluti
Dr. Francesco Lofrano

[#2] dopo  
Utente 114XXX

Intanto grazie per la risposta.
Però non ho ben capito se stando sui 100 gr di proteine al giorno (ricavate da cibo e non da integratori) rischio danni al fegato o ai reni.
Tenga presente che mi alleno 3 volte a settimana e faccio l'operaio,e come lavoro è parecchio stancante!
Grazie in anticipo.
Cordiali Saluti.

Fabio.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Lofrano

24% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Le ribadisco di parlarne con uno specialista in scienze della nutrizione meglio ancora se esperto in nutrizione dello sport. Infatti a distanza non è possibile darle una risposta adeguata.

Distini Saluti
Dr. Francesco Lofrano