Utente 209XXX
Buon giorno,
è da un mese circa, che ho un dolore al tallone dx, che mi consente solo l'estensione del piede, ma non il rgolare passo...per intenderci: la punta del piede rieco ad abassarla, ma non ad alzarla.
Ieri durante una uscita in quad, sono scivolato su del fango,facendo si che la punta del piede andasse verso l'alto all'improvviso....dolore atroce ed oggi non si muove propio più, nel senso che non posso appoggiare il tallone e non posso propio inlinare il piede.
Dietro al tallone si evidenzia un gonfiore orizzontale che combacia con il punto dolorante.
Purtroppo non ho tempo al momento di andare in un pronto soccorso, vista la mole di lavoro che ho e non posso lasciare un giorno..
per favore fatemi sapere cosa ne pensate.
Grazie
Marco

[#1] dopo  
Dr.ssa Chiara Carpenedo

24% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
salve,
domanda: il gonfiore si è stabilito nell'arco di poche ore ed era di entità importante da subito?
bisognerebbe escludere che vi siano delle microfratture con un RX...
se il dolore ed il gonfiore sono in vece esigui:
facile che ci sia una tenosinovite (da vedere clinicamente quali mm sono interessati...) (traumatica dal movimento brusco eseguito di recente) ma che si era creata in precedenza, non facilitata dal suo peso.(andrebbe clinicamente controllato l'assetto posturale ed il suo pattern del passo per capirne la causa).
se non riesce a recarsi in PS: assuma un antinfiammatorio (ibuprofene 400mg anche per 2v/die va bene: A STOMACO PIENO!!!)
tenga l'arto in posizione declive e in scarico (stampelle) se le fa molto male camminarci sopra. Altrimenti utilizzi cavigliera (ma anche qui: ce ne sono di varie tipologie a seconda del danno...)
le consiglio in ogni caso una visita (Fisiatrica o Ortopedica) per capire l'entità del danno.
Auguri
Dr.ssa Chiara Carpenedo