Utente cancellato
Salve ho 32 anni faccio atletica da circa 15 anni. Ormai dati gli impegni a livello poco più che amatoriale. Al momento afccio 2-3 allenamenti a settimana.
Ho sempre particato velocità, 100m, 200m.
Da alcuni mesi (fine agosto) ho iniziato a sentire bruciori alla zona dei tendini di achille. A seguito dello stop pre preparazione invernale non è molto migliorata la situazione. Al momento non ho particolari dolori durante la corsa, ma nella fase di riscaldamento e il girono seguente avverto dei doloretti.
Ho effettuato un consulto presso un medico sportivo e mi ha fatto eseguire una eco.
Riporto il referto:
"Lieve ispessimento di entrambi i ventri tendinei al terzo medio per note di tendinosi"
A seguito del reperto il dottore mi ha consigliato di farmi realizzare dei plantari. in effetti qualcha anno fa ho utilizzato dei plantari per il sostegno dell'arco plantare a causa del piattismo che mi aveva provocato problemi alla caviglia.
Non mi ha fatto altre prescrizioni.
Mi ha però fatto un pò di terrorismo psicologico dicendomi che è il caso di abbandonare la velocità per non rischiare possibili future lesioni anche gravi.
La situazione è così grave? Esistono terapie specificheper la tendinosi?

[#1] dopo  
Dr. Pasquale Bergamo

36% attività
4% attualità
12% socialità
SCALEA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
La tendinosi è una patologia degenerativa del tendine. Probabilmente la sua lunga attività ha prodotto delle alterazioni. Essendo solo "note" evidentemente non è una situazione al momento allarmante. Forse un esame RMN potrebbe ancora meglio chiarire, con maggiori dettagli, anatomici lo stato della struttura tendinea.
Saluti
dr Pasquale Bergamo