Utente 239XXX
Salve, ho 20 anni e pratico l'atletica leggera(mezzofondo) da 4 anni. Mi alleno 6-7 volte a settimana. Circa tre mesi fa, in un periodo di buona forma, ho avuto un improvviso calo verticale delle prestazioni, che dura tuttora. Il calo è davvero troppo grande e duraturo per associarlo ad un semplice calo di forma.
Ho eseguito analisi del sangue dei valori principali(avevo sospetto di ferro basso), ma questi sono normali. Ho provato dei periodi di riposo, ma non cambia nulla.
Fisicamente sono sempre stato bene, mai febbre o mal di gola che potessero far pensare ad un virus. Non appena inizio l'attività sportiva però le condizioni peggiorano rapidamente, con difficoltà(estrema fatica) a correre anche a ritmi blandi con conseguenti prestazioni pessime.
Non so più dove sbattere la testa, posso fare delle analisi specifiche per virus o altre patologie, o che tipo di visita per cercare di risolvere la situazione? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Lofrano

24% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Gentile utente,

sulla base delle informazioni fornite non escludo che il suo calo prestativo potrebbe essere dovuto ad un periodo di sovrallenamento.
Tuttavia tale sindrome viene chiamata in causa quando tutte le cause organiche di "stanchezza eccessiva" sono state escluse. Le consiglio una visita medica approfondita e l'esecuzione di esami ematochimici adeguati.

Saluti
Dr. Francesco Lofrano