Utente 227XXX
Circa un anno fa facendo flessioni e distensioni su panca ho iniziato a provare dolore nella parte laterale esterna delle braccia, in sostanza accanto all'omero.
Il problema al braccio sinistro è passato da solo, quello al braccio destro è aumentato e ha cominciato a coinvolgere anche la parte posteriore del deltoide.
Il medico generico ha ritenuto che fosse un problema ad un tendine.
Svolta la risonanza magnetica è risultata una lesione superficiale estesa per 5 mm al sovraspinoso. Alla ecografia invece risultano solo delle calcificazioni, sempre e solo sul sovraspinoso della spalla destra.
Alcuni mesi dopo facendo il leg extension in palestra ho provato un dolore al tendine rotuleo del ginocchio sinistro. Alla successiva ripetizione si è fatto nettamente più forte, alla terza ho capito che era il caso di fermarsi.
Pochi giorni fa salendo le scale di corsa a due gradini alla volta ho provato la stessa sensazione al tendine achilleo sinistro, ossia un improvviso dolore dall'incremento molto rapido che ha subito imposto di fermarmi.
A questo punto vorrei chiedere a cosa possa essere dovuta questa improvvisa debolezza dei miei tendini. Una malattia? Un problema di alimentazione? Cosa?
Vorrei precisare che ho 40 anni, ho sempre praticato sport, peso 74 kg per 183 cm, non fumo, non bevo alcolici né caffè, ho un'alimentazione varia, gli esami del sangue "generali" non presentano anomalie.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ricevendo risposte in questa area potrebbe ripostare anche in area ORTOPEDIA
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com