Utente 280XXX
Salve a tutti, sono un atleta fitness natural e vi scrive per chiarire un mio dubbio, a titolo puramente informativo e scientifico. Avendo fortuna e possibilità di frequentare diverse palestre italiane, ho notato che oltre a divergere in tutto, dall'allenamento al doping, molti istruttori pluriexcampioni, sono comuni in un unico punto: il lentokalium in definizione.
Ora, chiedo al campione che lo consiglia e mi dice "il potassio porta acqua nei muscoli ed elimina l'acqua sottopelle. Ma bisogna prendere solo il lentokalium, nemmeno il kcl retard, 1 compressa ogni due giorni, e devi mangiare tanto.".Ok.
L'amico farmacista: "lo usano i culturisti come diuretico".
Queste sono tutte risposte vere, l'azione diuretica indiretta del potassio è nota, come noto che dura solo pochi giorni.. Ma cosa c'è di reale in questo farmaco, oltre al mito e all'alone di mistero del quale si circonda?
Grazie.

JC

[#1] dopo  
272616

Cancellato nel 2014
Il Potassio è il principale minerale sito all'interno delle cellule dell'organismo.Ha una importante funzione nei complessi meccanismi che regolano la contrazione muscolare, favorendo la trasmissione dello stimolo nelle fibre dei nervi periferici e favorendo la sintesi di legami energetici che rappresentano la principale fonte di energia per la contrazione muscolare.Ha inoltre influenza sul potenziale elettrico delle membrane cellulari:quando il Sodio entra nella cellula e il Potassio ne esce,si ha la depolarizzazione della membrana che è necessaria per la contrazione cellulare.La contrattilità dei muscoli sono influenzati dal rapporto tra il potassio intracellulare e quello extracellulare. La escrezione del potassio avviene soprattutto nel rene.
Data la larga presenza del potassio negli alimenti ( carne, frutta secca, ortaggi) la sua carenza è piuttosto rara, ma da temere per gli effetti sul cuore. Per la implementazione orale ,attenzione a non superare i dosaggi consigliati perchè anche l'iperpotassiemia ha nocivi effetti cardiovascolari.
Per quanto riguarda i due farmaci da lei citati, sono equivalenti salvo che uno è mutuabile e l'altro no

[#2] dopo  
Utente 280XXX

Grazie Professore.
Quindi in linea di massima possiamo definire, seppur implicitamente, e con azione indiretta, che il cloruro di potassio è un blando diuretico a tutti gli effetti? O agisce più come un ripartitore della composizione corporea(con le dovute parentesi)? Questo aspetto non mi è ancora del tutto chiaro.

Grazie
JC

[#3] dopo  
272616

Cancellato nel 2014
l'azione terapeutica principale del potassio ,pur avendo una attività diuretica ad alte dosi, è quella di far contrarre la muscolatura .Infatti la sua mancanza si avverte con la comparsa di crampi . Ovvero per ottenenere una diuresi abbondante non si ricorre al potassio ma a categorie di farmaci diverse