Utente 249XXX
Mio figlio, 33 anni, correndo è inciampato ed è caduto battendo il ginocchio su una lastra di cemento riportando infrazione ossea composta della corticale tibiale sottometafisaria in sede laterale. Ha portato tre giorni valva gessata mal sopportata per la sua durezza e sostituita poi da tutore articolato di ginocchio bloccato a 15 gradi. A distanza di una settimana ha ancora bisogno di terapia antalgica ed il piede trema specialmente se si fa opposizione con il palmo della mano contro la pianta dello stesso. Al controllo ospedaliero, che mi è sembrato superficiale, hanno solo aggiunto cerotto al Fentanil che non ha ancora preso perché ne diffida. Questo in attesa del Medico curante che deve tornare dalle ferie.
Vorrei sapere intanto se dopo una settimana dall'evento tale dolorabilità ed il fatto che il piede spesso tremola possano avere significato patologico finora trascurato. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Pasquale Bergamo

36% attività
4% attualità
12% socialità
SCALEA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Può darsi che abbia riportato una contusione anche di qualche struttura nervosa (peroneo superficiale o altro ramo nervoso) e che tale condizione gli procura tale disturbo periferico. Dovrebbe mitigarsi con il passare dei giorni e applichi pure il cerotto per un'azione antalgica. Mantenga l'arto elevato mobilizzi la caviglia. Se persiste tra una settimana il disturbo si faccia visitare da un ortopedico o un fisiatra di sua fiducia se pensa di non essere stato trattao con "attenzione". Saluti.
dr Pasquale Bergamo