Utente 293XXX
salve vorrei porre un quesito a voi esperti nn solo della medicina ma anche dello sport , ma dello sport piu' bello quello fatto in modo sano ed equilibrato in pratica sport con '' il cervello ''

ho 24 anni 170 cm 70 kg

fino a 2 anni fa ero in sovrappeso a causa di uno stop di 5 anni dalle attività fisiche ( MOTIVO = fidanzamento O____O )

ora sono dimagrito e ho ripreso da un mese e mezzo le attività sportive.

pratico nuoto il martedì , il giovedì e il sabato

orario dalle 14:30 alle 15:30

lunedi , mercoledì e venerdì pratico corsetta di 25 minuti a velocita 7 o 8 km/h
più addominali e pesi per le braccia.


patologie che ho :
ernia minuscola e piccolissima dorsale e cervicale che nn causano particolari disturbi se nn un lieve dolore che assolutamente nn avverto in acqua durante il nuoto
anzi in acqua non sento nulla e sto benissimo


HO ESEGUITO A SETTEMBRE PROVA DA SFORZO , ECG , ECOCARDIOGRAMMA

TUTTO NELLA NORMA TRANNE ECOCARDIO CHE DICEVA LIEVISSIMO RIGURGITO MITRALICO
MA IL MIO CARDIOLOGO HA DETTO CHE NN E NULLA E CHE ADDIRITTURA POSSO GIOCARE IN SERIE A
HA DETTO CHE STO BENISSIMO



la mia alimentazione e stata prescritta da un nutrizionista e prevende in linea generale pasta ( circa 80gr ) a pranzo , frutta a apranzo e a cena.

cena proteica petto di pollo vitello magro pesce solo 1 volta a settimana formaggio di sera tipo asiago e scamorza.

unico '' svago alimentare '' e una pizza di sabato che io faccio margherita cn salame piccante...

le mie domande

- l'attività sportiva che svolgo e buona per dimgrimento / rassodamento e recupero forma fisica-
- corretto l apporto di carboidrati a pranzo e proteine a cena???
- dopo l attività fisica e consigliabile frutta , carboidrati tipo fette di pane tostato o proteine..??


vi chiedo scusa se non e la specialita' piu' adatta alle mie domande ma se lo fosse sarei felice di ricevere risposta

grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo

24% attività
0% attualità
8% socialità
PERUGIA (PG)
CITTA' DELLA PIEVE (PG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Salve, Lei sta facendo tutto come deve essere fatto per ottenere i benefici dell'attività fisica... continui così. .. magari fossero tutti come Lei... Ha fatto i controlli di routine cardiologici, anche più, segue una dieta equilibrata e personalizzata, pratica attività fisica regolarmente e senza strafare.... ripeto, continui... cordiali saluti
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo

[#2] dopo  
Utente 293XXX

dottore grazie mille per la risposta e per il consiglio che davvero mi e piaciuto tantissimo ...
non desidero e nn ho intenzione per nessun motivo di abbandonare l attivita fisica sia corsa / piu pesi e addominali e sia nuoto .
ma soprattutto il nuoto per la bellezza e la completezza che ha...

ma soprattutto per i benefici sia polmonari che cardiaci che da...

giusto dottore il nuioto da ottimi benefici???

la ringrazio vivamente

cordiali saluti e buon lavoro

[#3] dopo  
Utente 293XXX

Chiedo scusa in anticipo soerando che mi possa comprendere e capire la difficoltà nel trovare una risposta al nostro problema che compare sempre alla mia ragazza pssia tosse con pizzicore alla base della gola e febbre solo dopo aver praticato nuoto

Sperando che voi ci possiate aiutare

Febbre dopo aver praticato nuoto.
Pratichiamo nuoto da 3 mesi e nn e mai successo

Sotto queste feste le piscine sicuramente si riempono di persone.
Per due volte e capitato che andiamo in piscina poi ci ritiriamo e dopo due ore ha freddo e le sale la febbre sino a 38,5 RETTALE.
nn so a quanto corrisponda ascellare credo 37,5

Vi vorrei chiedere delle info

1) dove misurare la febbre : rettale o ascellare??? E quando considerarla febbre in entrambi i posti
Io so dopo i 37 gradi ascellare e dopo i 38 rettale e da considerarsi febbre.

2) quando la temperatura arriva a 40 rettale , essa corrisponde ai 40 preoccupanti ascellari e si va in ospedale???


Domande più riferite al caso :

3) potrebbe trattarsi di un intolleranza al cloro??
Oppure a un acqua poco trattata durante questo periodo natalizio???

4) voi cosa pensate di fare????esami??? Può praticare nuoto il giorno seguente alla febbre visto che questa febbre si alza solo la sera e già la mattina nn ha più nulla????


Scusate le troppe domande.
Confido in una vostra risposta e ripongo in essa tanta fiducia.