Utente 351XXX
buongiorno, ho 21 anni e ho una pubalgia da un anno e mezzo che non va via.
fin dalla giovane eta ho sempre fatto sport, da judo quando ero bambino, a palestra/calcetto a 5 quando avevo 14-17 anni e infine thai box da 18 ai 19 anni, il tutto accompagnato dal solito calcetto del sabato pomeriggio con gli amici. all'eta di 18 anni ho a smesso gli allenamenti per ragioni di studio senza pero rinunciare al calcetto del sabato pomeriggio: dall'eta di 18 anni all'eta di 21 anni sono passato da 73 kg a 90 kg (in quanto assumevo sempre le solite calorie ma senza piu fare sport a livello continuo durante la settimana ma solo il sabato) e a inizio aprile del 2013 dopo una partita ho accusato un lieve dolore all'addominale basso sinistro.il giorno dopo accusavo ancora questo dolore, e il medico mio di base mi ha prescritto muscoril e antiinfiammatori per 6 giorni. sono stato fermo due settimane e mi era passato tutto, alche dopo questo periodo di tempo sono tornato a giocare, e sin dal primo passo di corsa dopo 2 secondi dall'inizo della partita ho riaccusato subito il dolore. ho fatto finta di nulla e non ci ho fatto caso, anche se non mi permetteva di correre per bene, tanto che, dato il campo umido, sono scivolato a spaccata sentendo un forte "stock" al tendine che si lega al pube. non riuscendo piu a rialzarmi e avendo patito per una settimana un dolore cosi forte da non camminare e dormire, mi sono fatto fare un ecografia all'apparato muscolo-tendineo sinistro dove risultava esserci una calcificazione. mi avevano prescritto 10 sedute di ultrasuoni, che non ho fatto in quanto molti miei amici che ci erano passati mi dissero che non avrebbero fatto nulla. allora da aprile a settembre sono stato in completo riposo e a settembre mi sono affidato a un fisioterapista, che dopo una terapia di 10 giorni di punture di muscoril e antiinfiammatori, mi ha fatto iniziare con il recupero:
da meta settembre a fine novembre ho lavorato di posture e stretching (tutto accompagnato da un massaggio alla schiena una volta a settimana)
da inizio dicembre fino a meta marzo 2014 sono passato dal correre 7 minuti 3 volte a settimana a correre 45 minuti 3-4 volte a settimana, salvo poi dovermi fermare per due mesi causa infiammazione del peroneo che mi impediva di camminare. in questi 2 mesi ho lavorato di ciclette, e a inizio maggio ho riiniziato a correre.
oggi mi trovo con il dolore nella parte sinistra che non passa, in piu da una settimana mi sta venendo fuori la pubalgia anche dalla parte destra! da quando ho riiniziato a correre corro 2 volte a settimana e non piu di 20 minuti oltre a fare ciclette.
ora io non so piu cosa fare, è un anno che fo fisioterapia e il risultato è che mi sta venendo fuori il problema anche nella parte destra, è ovvio che il problema non è al pube, cosa posso fare? che esami posso fare??
All'inizio ho sofferto alla bocca causa denti del giudizi non ancora rimossi, dolori alle anche,e ho un arto piu corto dell'altro
P.S. ora peso 78 kg e sono alto 1.82 metri

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ricevendo risposte in questa area Le consiglierei di provare a ripostare anche in area ORTOPEDIA.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com