Utente 115XXX
Buongiorno,

sono una ragazza che purtroppo, da parecchi mesi oramai, avverte un dolore intenso all'avampiede. Cerco di spiegare brevemente la mia situazione.
Circa tre mesi fa ho avvertito un dolore molto persistente al piede, mi scricchiolavano tutte le ossa dell' avampiede, al che ho pensato fosse un problema legato alla calzatura. Avevo messo i tacchi con la punta un pò stretta e non essendoci abituata ho dedotto che il problema fosse legato a quello. Purtroppo ho dovuto tenere le scarpe di cui sopra tutto il giorno, le toglievo e le rimettevo. Da quel giorno il dolore continuava, avvertivo sempre questo scricchiolio sotto all'avampiede, col tempo poi concentratosi sotto il III ed il IV dito. A quel punto pensavo fosse un problema che si poteva risolvere con un po di stretching, anche perchè più camminavo e più sembrava si attenuasse la problematica, almeno finchè non riappoggiavo il piede su superfici dure.
La situazione sembrava essersi abbastanza placata, non guarita, ma dopo il dolore iniziale la mattina, riuscivo poi a camminare ed attuare tutte le attività che la giornata richiedeva (a parte qualche sporadico schricchiolio gestibile).
Tutto questo fino a circa 7 giorni fa: mi era diventato praticamente impossibile appoggiare il piede per terra, il tutto non migliorava se camminavo di più o se mettevo le pantofole, c'era sempre questo scricchiolio, sempre. Appena poggio il piede per terra lo scricchiolio si fa presente e mi viene proprio da appoggiare il peso completamente sull'altro piede, camminare è diventato impossibile.

Mi sono così recata al pronto soccorso, sinceramente mi sono parecchio spaventata. Al pronto soccorso mi hanno fatto un'ecografia al piede e poi anche i raggi. Entrambi gli esami non hanno rilevato alcun che.
Mi ha poi visitato l'ortopedico il quale mi ha diagnosticato una metatarsalgia e mi ha prescritto una risonanza magnetica per escludere un probabile Neuroma di Civinini - Morton. Al momento sto in attesa dei risultati. Il Dottore mi ha poi prescritto degli antiinfiammatori per 5 giorni, riposo, e dei plantari appositi per la metatarsalgia (che ho ordinato)

Ora io, dopo essermi attenuta scrupolosamente alle prescrizioni del medico, purtroppo ancora non trovo rilevanti miglioramenti. Certo, è vero che devo ancora provare i plantari perchè non sono disponibili, ma ancora se appoggio il piede sento questo scricchiolio.

In attesa dei risultati, vorrei chiederLe un parere.
Premetto che l'unico sintomo che avverto è proprio lo scricchiolio che mi causa proprio un forte dolore (la sensazione è come se mi stessi procurando una piccola frattura), ho una maggiore callosità sull'avampiede rispetto alle altre parti dello stesso, non sono in sovrappeso. Secondo lei lo scricchiolio è ascrivibile al Neuroma di Morton ? cioè mi domando è un sintomo tipico di questa patologia o comunque è presente anche nella metatarsalgia ?
Sia l'una è l'altra cosa sono curabili al 100% ?

Grazie mille per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non ricevesse risposte in questa area Le consiglierei di ripostare ANCHE in area Ortopedia.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com