Utente 374XXX
Salve a tutti ,
Vi racconto la mia storia nel dettaglio..
Sabato 21 febbraio durante una partita di calcio sono uscito dolorante per un dolore al'inguine , appena uscito ho fatto il ghiaccio all'inguine . Dopo circa 15 minuti sono andato per alzarmi da terra e non riuscivo a fare forza sulla gamba destra dal dolore che sentivo al polpaccio (in campo sentivo un lievissimo dolore).
Una volta arrivato a casa , malgrado non riuscissi quasi a camminare per via del polpaccio gonfiato e dolorante anche solo non appena lo sfioravi , ho fatto il ghiaccio e la sera si era sgonfiato..
Il giorno dopo si era rigonfiato e il dolore era aumentato..
Ho deciso quindi di andar a fare un ecografia che ha avuto esiti negativi a livello di LESIONI ma ha riscontrato solo un affaticamento molto acuto del muscolo tibiale.
Ho iniziato a fare le cure che mi hanno prescritto a base di ghiaccio e tecar terapia , oggi dopo la 5 seduta continuo a sentir un forte dolore alla pressione su un determinato punto..
Mi avevano detto che in due settimane sarebbe passato ma ancora sento male..
Durante le terapia che ho fatto di tecarterapia dal fisioterapista della società , lui dopo 4 terapie di tecar mi ha fatto una seduta di Massaggi decontratturanti al polpaccio dolorante che secondo me ha aggravato molto la cosa in quanto premeva molto sul dolore e infatti adesso è come se avessi un livido dentro...

Avete consigli?
Non so più cosa fare...

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le consiglierei di ripostare ANCHE in area ORTOPEDIA se non ricevesse risposte in questa area.

Tanti saluti

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com