Utente 806XXX
Salve a tutti , mi chiamo Matteo e vi scrivo dalla provincia di Pavia. Recentemente mi sono procurato una distorsione alla caviglia destra di cui indico la diagnosi:

Dolore sul profilo osseo del malleolo peroneale alla tibio-tarsica destra in esiti recenti di trauma distorsivo. Dalle rx-grafie si evidenziano piccole calcificazioni perimalleolari da esiti di traumi distorsivi con probabile piccolo distacco osteo-periosteo al profilo del malleolo peroneale.
Si confeziona bendaggio elastico da mantenere per 10 giorni s.c.
A casa: arto in scarico , ghiaccio localmente se ha dolore , antalgici al bisogno (evito l'elenco dei vari farmaci).
Era domenica quando mi sono fatto male e molti medici erano reperibili ma non presenti al pronto soccorso. Dopo che mi hanno fatto il bendaggio è arrivato il radiologo e ha detto che secondo lui il mini distacco osseo c'è e che bisogna ingessare.
Hanno fatto lo stivaletto e mi hanno detto di tenerlo per 3 settimane.

Io sono uno sportivo , non professionista ma comunque faccio un'attività fisica intensa , un po' per il mio lavoro e un po' per passione. Ora sono 2 giorni che ho il gesso e non ce la faccio piu'. Sono alto 1.94 per 103 kg e dopo due giorni seduto già soffro di mal di schiena , quando la sera mi corico dormo male per il mal di schiena che mi sono procurato da seduto e non posso nemmeno camminare in quanto questo stivaletto non mi permette movimenti.

La domanda è : posso togliere il gesso????
Lo so che sembra una domanda stupida ma mi sono già procurato 4 distorsioni alla caviglia sx e ora siamo alla terza a quella dx e non ero mai andato al pronto soccorso (e mi sa che avevo fatto bene cosi'); per una cosa cosi' fanno un gesso per 21 giorni????
Tengo a precisare che mi sono fatto male alle 9:30 del mattino ma siccome ero lontano da casa ho camminato fino alle 12:00 , niente dolore , solo un leggero fastidio. La caviglia funzionava bene e non ha dato segni di instabilità funzionale. Alle 12:00 arrivato a casa ho tolto la scarpa e la caviglia era gonfia ma in ogni caso camminavo.

Io vorrei togliere il gesso non per fare una maratona ma per poter fare qualche passo in casa , per evitare il mal di schiena.
Eventualmente posso mettere un bendaggio elastico che sono comunque in grado di applicare (le volte precedenti ho sempre fatto io il bendaggio) o mettere una cavigliera. Esistono anche dei telai esterni (come quelli per le ginocchia) che limitano il movimento della caviglia ma permettono di camminare????
Grazie anticipatamente
Matteo

[#1]  
Dr. Luciano Mazzucco

24% attività
0% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)
SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI)
BAGNO A RIPOLI (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Caro amico, comprendo che un gesso per una distorsione di caviglia possa sembrare, al giorno d'oggi, esagerato, tuttavia è la terapia più semplice ed economica che si possa attuare. Sopratutto economica, valore che un Pronto Soccorso è tenuto ad osservare vista l'esiguità delle risorse. Ma economica anche per il paziente. Infatti l'alternativa potrebbe essere validamente un tutore bivalve a strappo, facilmente rimovibile per fare una doccia, ad es.; solo che il tutore ha un costo, che il pronto soccorso non può certamente sostenere vista la diffusione di questa patologia. Il paziente può, dopo un controllo ortopedico, chiedere la rimozione anticipata del gesso e la sua sostituzione con il tutore, magari facendosi consigliare dallo specialista sul tipo da acquistare e sopratutto acquistandolo di persona.
Ritengo, in linea generale, non adatto un bendaggio o una cavigliera elastica: è infatti necessario che l'apparato ligamentoso lesionato sia tenuto in scarico per il tempo necessario (15-20 gg)onde permetterne la guarigione.
In ultimo non è bene banalizzare gli eventi distorsivi. A lungo andare, riportandone numerosi, in età avanzata si potrà avere lo sviluppo di processi artrosici della caviglia di non facile trattamento. E dopo la rimozione del tutore (dopo 20-30 gg dal trauma) è necessario seguire una adeguata riabilitazione.
Saluti ed auguri
Dott. Luciano Mazzucco
Specialista Ortopedia e Traumatologia
Firenze

[#2] dopo  
Utente 806XXX

Prima di tutto la ringrazio per la risposta e per la sua disponibilità.
Giovedì mi sono recato presso un altro centro ospedaliero a chiedere un consulto e utilizzando le stesse lastre non mi hanno più' diagnosticato il distacco osseo ma solo la distorsione( diagnosi confermata da ben 2 medici). Mi hanno tolto il gesso e mi hanno appunto consigliato un tutore bivalva che ho acquistato subito li nel centro ospedaliero a un prezzo più' che onesto.
Ora la caviglia non mi fa affatto male , quando cammino porto il tutore mentre quando vado a letto o ho la gamba in scarico lo tolgo. Ho comperato anche una calza medica che indosso al mattino prima di scendere dal letto in modo da evitare il gonfiore che in ogni caso alla sera anche senza calza non è elevato.
Quando cammino con il tutore non sento nessun dolore , mentre quando faccio la doccia e sono senza tutore dopo un po' mi da un po' fastidio ma non mi fa male.

Rispetto al gesso è tutta un'altra cosa , mi muovo , guido la macchina ecc ecc ma sempre senza forzare.

Condivido con lei il fatto che al pronto soccorso cerchino di sistemare la caviglia con la minore spesa possibile ma almeno al secondo centro ospedaliero (Pavia , S.Matteo) mi hanno anche informato della possibilità del tutore a pagamento ecc ecc. Nel primo centro dove mi hanno fatto il gesso (e pure brutto come gesso) non ci andrò piu' .........

[#3]  
Dr. Luciano Mazzucco

24% attività
0% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)
SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI)
BAGNO A RIPOLI (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Bene, mi compiaccio che tutto vada per il meglio. E le auguro di star lontano dagli ospedali !
Dott. Luciano Mazzucco
Specialista Ortopedia e Traumatologia
Firenze