Utente 384XXX
Buongiorno dottore
Le chiedo un parere descivendo il mio caso:
Il 23 maggio ho riportato una frattura composta del malleolo pereonale mettendo male la caviglia giocando a calcetto,con trauma distorsivo.
Mi hanno applicato il gesso per 27 giorni,dopodiche mi hanno tolto il gesso e applicato una doccia gessata per altri 20 giorni il tutto con divieto di carico,i raggi intermedi dicevano che erano evidenti segni di callo osseo mentre gli ultimi raggi hanno avuto esito : nei confronti dei raggi precedenti non ancora del tutto ben evidenti fenomeni consolidativi ossei.
Ora vedo che non è possibile allegarle i raggi ,che io avrei a disposizione ,mi chiedevo se è normale tutto questo,anche perche alla visita non ho avvertito alcun tipo di dolore se non con il marteletto nel malleolo,e quando provo ad appoggiare il piede per terra non sento male

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
gentile utente,
quanto disposto dai colleghi ortopedici sembra corretto anche perchè si cerca di evitare possibili fenomeni di pseudoartrosi (allontanamento dei monconi nella rima di frattura seguiti da una mancata consolidazione della frattura).
Utile sarebe fare la magnetoterapia anche durante il gesso per affrettare la consolidazione.
Pazienti ancora un pò. Alla fine del "calvario" gesso, sarà utile affrontare un programma di fisiokinesiterapia che includa anche l'uso di una tavola di Freeman per stimolare la propriocazione articolare della caviglia.
In alternativa, se ha la possibilità vada a correre sulla sabbia....
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it